header logo

Già la sola partecipazione a EURO 2024 è stata, per l’Albania, il raggiungimento di un grande traguardo. La selezione di mister Sylvinho ha messo in mostra due giocatori del Lecce nella competizione vista da milioni di persone: Ylber Ramadani e Medon Berisha.

Mentre l’ex Aberdeen è un pilastro dell’Albania da anni, il classe 2003 era alla prima chiamata tra i grandi e la mezz’ora avuta a disposizione contro la Spagna rappresenta un motivo di grande orgoglio.

L’Albania è uscita ai gironi dopo aver perso contro l’Italia, poi pareggiato con la Croazia (venendo raggiunta all’ultimo minuto) e infine perso con la Spagna. 

Le parole di Ylber Ramadani dopo l’eliminazione dell’Albania

Ramadani, al termine dell’avventura europea, ha dichiarato:

Sono orgoglioso per la mia squadra, per il mio Paese, per quello che abbiamo fatto in questo torneo. Abbiamo giocato un buon calcio, abbiamo mostrato cultura sugli spalti, nelle città e dobbiamo continuare così per sempre in futuro.

Ylber Ramadani in Nazionale

Ylber Ramadani da record nella fase a gironi di EURO 2024

In quale classifica di EURO 2024 il centrocampista del Lecce occupa il primo posto? Chiaramente in quella relativa ai km percorsi. L’ex Aberdeen è instancabile, occupa tantissime zone del campo nel corso dei novanta minuti più recupero e anche per questo motivo D’Aversa e Gotti lo hanno sempre inserito quando disponibile.

Ramadani si è ripetuto in Germania in una competizione importantissima e figura sopra a calciatori come Barella in questa speciale graduatoria. Ylber ha percorso 37.5km in 3 partite, in media 12.5km a gara, tantissimi. Dietro di lui ci sono (in ordine) Barella, Soucek, Asllani e Schafer.

Ora che l’Albania è uscita ai gironi questo dato non potrà aumentare per Ramadani, tuttavia testimonia l’impegno profuso dal mediano a EURO 2024.

locandina open day
locandina open day
Il Lecce di Luca Gotti: la possibile formazione da sogno aspettando il mercato
Abruzzese sul Lecce: "È diventato un club modello"

💬 Commenti