header logo

Galatina (Lecce) - Una storia d’amore trasformata in un incubo di violenza e sopraffazione. Questa è la drammatica vicenda che ha coinvolto una coppia di Galatina, lui 37enne, lei di qualche anno più giovane, che vivevano insieme in un b&b da gennaio a settembre del 2023. L’uomo, dipendente da droga, maltrattava la sua compagna per avere i soldi da spendere in sostanze stupefacenti. 

La donna subiva minacce e aggressioni continue, tra cui la sigaretta spenta sul volto, che le ha provocato una ustione, e le testate, che le hanno lasciato dei lividi. In un’occasione, l’uomo le ha anche strappato la maglietta e la borsa, cercando di prendere i soldi che aveva con sé, ma è stato fermato dalla reazione della vittima e dall’arrivo dei gestori del b&b. La donna ha trovato il coraggio di denunciare il suo aguzzino ai carabinieri di Galatina, che hanno raccolto le prove delle sue angherie, tra cui le foto delle lesioni e le testimonianze di soggetti terzi. 

L’uomo è stato quindi raggiunto da un decreto di citazione diretta a giudizio, emesso dalla pm Maria Grazia Anastasia, con le accuse di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali aggravate e tentata estorsione. L’uomo si difende con l’avvocato Mario Stefanizzi.

Udinese-Lecce, dove vedere la partita: orari e probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"