header logo

Bologna e Lecce si affrontano per il ventiquattresimo turno di campionato. I giallorossi, dopo il successo ottenuto nei minuti finali contro la Fiorentina, sono alla ricerca di un altro risultato positivo per dare continuità al buon momento di forma e aggiungere punti alla loro classifica. La squadra di D'Aversa oggi in campo con: Falcone in porta; Gallo, Pongracic, Baschirotto e Venuti (al posto dello squalificato Gendrey) in difesa; Oudin, Ramadani (che torna dal primo minuto dopo aver scontato il turno di squalifica) e Kaba a centrocampo; Banda, Krstovic e Almqvist in attacco.

Cronaca primo tempo

Almqvist

Al quarto minuto prima occasione per il Bologna con Saelemaekers che dalla distanza impegna Falcone, il quale deve allungarsi in calcio d'angolo; proprio sugli sviluppi del corner la squadra di Thiago Motta si porta in vantaggio con Beukema che, nella mischia, è il più abile a spingere per primo il pallone in porta. I rossoblù fanno la partita abbinando alla loro manovra di gioco velocità e ottima qualità nella gestione del pallone, i giallorossi, invece, dal canto loro sembrano contratti e poco brillanti non riuscendo a sfruttare al meglio i loro esterni di attacco, spesso bloccati e raddoppiati in marcatura dai difensori avversari; al 19esimo il Lecce s'iscrive alla partita: cross di Gallo per Kaba che colpisce di testa, trovando, però, un attento Skorupski abile a respingere; qualche istante dopo è Krstovic a rendersi protagonista ma il suo tiro dalla distanza viene ancora una volta deviato dal portiere avversario; al 22esimo il montenegrino, solo davanti al portiere, non approfitta di un retropassaggio completamente errato di un difensore avversario verso la propria area di rigore, calciando clamorosamente a lato; al 27esimo il Bologna raddoppia con Orsolini che con il destro, da posizione ravvicinata, beffa Falcone sotto le gambe per il gol del 2-0; al 29esimo Zirkzee sfiora il tris ma il suo tiro termina di poco a lato; al 38esimo cambio forzato per il Lecce: fuori Banda per infortunio e al suo posto l'ex di giornata Sansone.

Cronaca secondo tempo

In avvio di ripresa doppio cambio per D'Aversa: in campo Dorgu e Blin al posto di Gallo e Kaba; al 49esimo Orsolini chiude, probabilmente, i giochi, calciando con il sinistro sotto al set un tiro preciso e angolato, approfittando di un assist del compagno Calafiori. Al 50esimo per i giallorossi in campo Piccoli per Krstovic; al 69esimo i felsinei con Ndoye vanno vicini al poker ma il suo tiro non centra lo specchio della porta; al 77esimo ultimo cambio per i salentini con Rafia che rileva Oudin. All'82esimo arriva il 4-0 dei padroni di casa: Baschirotto incespica sulla palla all'altezza del centrocampo, lasciando un'autostrada a Odgaard che s'invola in campo aperto, superando Falcone per la gioia dei suoi tifosi. Brutta batosta per i giallorossi che non riescono a dare continuità al successo della scorsa settimana, incassando una pesante sconfitta e ingoiando amaro al termine di una prestazione sicuramente non sufficiente. Prossimo impegno, ancora una volta in trasferta, sul campo del Torino.

Ramadani
Seguici su Twitch per non perdere le nostre trasmissioni in diretta
Dopo Bologna-Lecce i tifosi si sono scatenati con i commenti: eccone alcuni