SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
TU VUÒ FA L’AMERICANO

Spal, Tacopina: "Abbiamo a disposizione un budget più alto rispetto al precedente"

Scritto da Andrea Sperti  | 

Joe Tacopina , prossimo proprietario della Spal , ha parlato a The Calcio Corner  della sua nuova avventura con gli estensi:

“La famiglia Colombarini ha gestito la Spal sin dal 2013 e sono stati dei veri professionisti. Delle persone che hanno fatto grandi cose, che riconoscerò loro in futuro. Anche nel corso della trattativa, non ci sono state sorprese e, se tutto andrà secondo i piani, a breve firmeremo il contratto. Nel nostro piano aziendale pensiamo di tornare in Serie A in due anni. Quindi non in questa stagione ma nella prossima. Non mi aspetto di esser subito promossi e l'ho detto anche a mister Pep Clotet la scorsa settimana, quando ci siamo incontrati a Ferrara, e non c'è nemmeno questo tipo di pressione. Non dobbiamo fare il passo più lungo della gamba. Abbiamo il nostro progetto da seguire, che è eccitante e ci permette di stare in B per due anni e salire. Poi mai dire mai. Clotet è stata la mia prima scelta e credo che ne sentiremo parlare ad alti livelli entro i prossimi cinque anni. Si tratta di un ragazzo che pensa come me ea cui piace giocare a calcio in modo verticale, moderno, molto aggressivo con giocatori giovani da far crescere. Mercato? Stiamo per mettere a disposizione un budget che è molto più alto di quello che avrebbe messo a disposizione l'attuale proprietà. Abbiamo lasciato partire molti giocatori che erano più anziani, già in squadra lo scorso anno, scesi dalla Serie A e parte di quella squadra che non è riuscita a centrare i play-off. Punteremo molto su giovani talenti ed è quello che mi entusiasma davvero di questa avventura”. molto aggressivo con giocatori giovani da far crescere. Mercato? Stiamo per mettere a disposizione un budget che è molto più alto di quello che avrebbe messo a disposizione l'attuale proprietà. Abbiamo lasciato partire molti giocatori che erano più anziani, già in squadra lo scorso anno, scesi dalla Serie A e parte di quella squadra che non è riuscita a centrare i play-off. Punteremo molto su giovani talenti ed è quello che mi entusiasma davvero di questa avventura”. molto aggressivo con giocatori giovani da far crescere. Mercato? Stiamo per mettere a disposizione un budget che è molto più alto di quello che avrebbe messo a disposizione l'attuale proprietà. Abbiamo lasciato partire molti giocatori che erano più anziani, già in squadra lo scorso anno, scesi dalla Serie A e parte di quella squadra che non è riuscita a centrare i play-off. Punteremo molto su giovani talenti ed è quello che mi entusiasma davvero di questa avventura”.