header logo

Andrea Colpani, centrocampista del Monza, ha parlato ai microfoni di DAZN al termine della partita pareggiata 1 a 1 contro il Lecce di Roberto D’Aversa.

Il trequartista dei brianzoli ha giocato una partita incredibile, segnando un gol di pregevole fattura e rappresentando un’autentica spina nel fianco per la difesa giallorossa, che non è mai riuscita a prendergli davvero le misure.

Le sue giocate hanno illuminato il pomeriggio di Monza ed anche i suoi compagni lo hanno servito spesso, nella speranza che il suo estro potesse fare la differenza. Ecco di seguito le sue parole: 

"Siamo stati sfortunati perché nel secondo tempo abbiamo avuto diverse occasioni per andare in vantaggio. Peccato, potevamo fare di più. Ma è stata una grande partita. Questo anno per me è importantissimo, voglio trovare continuità e far vedere le mie qualità: se si dà continuità a questo si aumenta il livello. Sono contento. Campionato più difficile? La scorsa stagione non la guardiamo neanche: abbiamo perso pedine e ne sono arrivate altre nuove, serve solo un po' di tempo per riorganizzare le idee e faremo bene".

Queste le parole di Palladino, l'allenatore del Monza, sempre su Andrea Colpani:

"Il nostro gioco porta i nostri trequartisti a fare la differenza. Sanno che devono giocare dentro e fuori, devono creare la superiorità e devono essere bravi a darci la qualità, dobbiamo giocare palla a terra. Andrea, nello specifico, è un ragazzo serio e con lui abbiamo fatto anche un'alimentazione particolare. Ha talento e spessore, può ancora crescere e ce lo godiamo".

Se continua a giocare con la qualità messa in campo oggi, di sicuro Colpani attirerà le big del calcio italiano. La mezz'ala biancorossa abbina quantità e qualità e gioca con grande sicurezza: può diventare un centrocampista completo e da Nazionale. 

Olympiakos-Lecce, dove vedere la partita: orari e probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"