header logo

Prosegue la preparazione di Lecce e Parma che, domani sera al Via del Mare, si affronteranno in un incontro valevole per i trentaduesimi di Coppa Italia. La vincente accederà agli ottavi di finale dove ad attenderla ci sarà la Fiorentina.

I salentini cercano un successo che manca da oltre un mese ma guai a sottovalutare l’avversario, attualmente al vertice della classifica del campionato di Serie B.

Ad allenarli, Fabio Pecchia che dopo la promozione ottenuta ai tempi della Cremonese punta a ripetersi anche sulla panchina dei Ducali. Arrivato lo scorso anno, i sogni di replicare quanto fatto con la sua precedente squadra si sono infranti in semifinale Play-off contro il Cagliari. Quest’anno gli emiliani si stanno confermando una corazzata del torneo e hanno tutti i mezzi per confermarsi ad alti livelli e centrare l’obiettivo finale del ritorno nel campionato dei “Grandi”.

Per il tecnico di Formia, quello di domani sera sarà il suo sesto precedente, da avversario, contro i salentini. Il primo risale al confronto nella semifinale di andata di Coppa Italia serie C della stagione 2012/13 ai tempi in cui allenava il Latina in terza serie. In quella stagione, sulla panchina dei salentini sedeva Toma, e al Via del Mare finì 2-0 per i laziali con reti di Agius e Ricciardi; il ritorno invece venne vinto dai giallorossi per 2-1 con gol di Falco e Dramé ma non bastò per accedere in finale; i restanti tre incontri, invece, risalgono ai tempi della Cremonese: nel campionato di Serie B 2020/21 a vincere furono i giallorossi di Corini per 2-1 grazie ad autogol e a una rete di Pablo Rodriguez mentre nella stagione 2021/22 il match di andata giocato allo Zini, valevole per la prima giornata, venne vinto dalla sua squadra con un netto 3-0 mentre, in quello di ritorno al Via del Mare, a vincere fu la truppa di Baroni per 2-1 grazie ad una gran giocata di Gallo e ad un autogol di Okoli nei minuti finali.

D’Aversa incrocia il passato, i precedenti sulla panchina del Parma
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"