Lecce-Sampdoria, le pagelle dei giallorossi

GABRIEL 6,5: il tabellino parlerà di gol subito in occasione del primo rigore ma in realtà solo la sfortuna ha beffato il portierone brasiliano, che era riuscito a respingere sulla traversa il tiro di Ramirez con una prodezza eccezionale. Nel mezzo, alcuni interventi che danno sicurezza alla retroguardia.

DONATI 6,5: è il giocatore che tutti gli allenatori vorrebbero avere in squadra. Un primo tempo da centrale nella difesa a tre e un secondo tempo al centro della difesa a quattro. Cambia il modulo ma il risultato non cambia. Il suo contributo alla squadra è imprescindibile.

MECCARIELLO 6: dirige per un tempo egregiamente la difesa e va vicino anche al gol su calcio d’angolo con un bel colpo di testa. Una buonissima prestazione, fino al momento della sostituzione.

>>> BABACAR 6: mette peso in attacco e dà un punto di riferimento alla squadra, non ha grosse occasioni però per rendersi pericoloso in avanti.

PAZ 5: gioca mostrando un buon senso della posizione ma purtroppo è protagonista sfortunato in occasione del fallo da rigore che regala l’1-2 alla Samp.

RISPOLI 6: la solita prestazione generosa sulla fascia, nonostante qualche imprecisione.

MANCOSU 7: la sua proverbiale freddezza dal dischetto trova in Audero un’altra vittima in questa serie A, ma oltre al gol gioca una partita di cuore proponendo buone giocate in mezzo al campo.

TACHTSIDIS 5: al netto del fallo da rigore non avrebbe neanche giocato un brutto primo, risultando anzi fra i migliori soprattutto in fase di interdizione. Il fallo che regala il rigore e di conseguenza lo 0-1 alla Samp però è un errore troppo grossolano.

>>> PETRICCIONE 6: entra bene, detta i ritmi e fa da schermo davanti alla difesa.

BARAK 5,5: un po’ in difficoltà nel primo tempo, cresce nella ripresa ma anche lui non ha ancora trovato la forma migliore dopo l’infortunio. Ha anche l’occasione per il 2-2 nei minuti finali ma tira centralmente e troppo piano.

CALDERONI 6: il solito stantuffo sulla fascia sinistra, spinge con buona continuità dando supporto alla fase offensiva.

>>> VERA s.v.

SAPONARA 6: un primo tempo sottotono, poi un lampo nella ripresa grazie al quale si conquista il rigore trasformato da Mancosu. Anche lui però, alle volte, è troppo compassato. Abbandona il campo zoppicando.

>>> SHAKHOV s.v.

FALCO 5,5: ogni tanto si innamora troppo del pallone e finisce per incartarsi. Più ombre che luci sulla sua prestazione, deve ancora ritrovare la forma migliore.

>>> FARIAS 5,5: è motivato e si vede, si fa vedere spesso per prendere il pallone anche lontano dalla porta, ma non punge negli ultimi venti metri.

LIVERANI 6: il suo Lecce questa sera viene condannato dagli episodi, due ingenuità che concedono altrettanti rigori trasformati dalla Samp che, di fatto, decidono la partita. Per il resto la squadra fa la sua partita, tenendo tutto sommato bene il campo, non creando molto in attacco ma al tempo stesso non concedendo grandi occasioni agli avversari. Di negativo c’è però una classifica deficitaria e un morale di squadra decisamente basso dopo una sconfitta in uno scontro diretto cruciale per la salvezza.