San Donato di Lecce, numeri da record per l’evento social “Lo Sport di Tutti”

Numeri da record per “Lo Sport di Tutti – Le Olimpiadi dell’integrazione online”, l’evento social ideato e promosso dal consigliere con delega allo sport e alle politiche sociali Avv. Riccardo Pellegrino e realizzato dal Comune di San Donato di Lecce.

L’evento ha avuto luogo su un’apposita pagina Facebook nelle giornate del 13 e 14 giugno, durante le quali sono stati pubblicati dei video prodotti dalle associazioni sportive che hanno aderito all’iniziativa. Obiettivo del progetto la promozione dell’integrazione tra campioni diversamente abili e atleti cosiddetti “normodotati” attraverso lo sport. L’iniziativa ha registrato oltre 60.000 visualizzazioni e un numero considerevole di like e condivisioni, dimostrando come lo sport sia motore trainante dell’inclusione sociale anche in un periodo storico complicato come quello attuale, caratterizzato dall’emergenza per il Covid-19.

Ringrazio le tante associazioni e gli atleti che hanno partecipato all’evento per le grandi emozioni che hanno regalato attraverso i loro video – dice il sindaco Alessandro Quarta – ringrazio anche tutti coloro che hanno collaborato con il Comune di San Donato alla realizzazione di questo evento di grande rilevanza sportiva e sociale”.

Un immenso grazie va alle associazioni e agli atleti partecipanti che, attraverso i loro video, hanno dimostrato come lo sport sia patrimonio di tutti”, rimarca il consigliere delegato allo sport e alle politiche sociali Avv. Riccardo Pellegrino, promotore dell’iniziativa. Un ringraziamento è anche rivolto al Presidente del CONI Puglia Angelo Giliberto e al Presidente del Comitato Italiano Paralimpico Puglia Giuseppe Pinto, che hanno elogiato l’impegno del Comune di San Donato per la costante promozione e attenzione verso tutti gli sport e, in particolare, quelli paralimpici.

Questo il podio dell’evento: 1° posto “Kitri Ballet”, 2° posto “Brigida Nigro Paradressage”, 3° posto “ASD Sanarica”. Da evidenziare anche l’ottimo risultato del “Team Calcagni” il cui video ha superato le 7.000 visualizzazioni.