Ripresa, l’allarme dall’Inghilterra: “Rischio infortuni al tendine d’Achille”

Il rischio infortuni aumenta con la ripresa dei campionati dopo la sospensione per l’emergenza Coronavirus. Il medico del Newcastle, in un’intervista a Bbc Radio 5 Live, è intervenuto sul tema: “I giocatori hanno corso sul tapis roulant e hanno lavorato in casa per otto settimane, quindi adesso i loro colpi sono sottoposti a degli stimoli diversi“.

Il medico prosegue: “Alcuni anni fa ci fu un blocco della NFL e al ritorno si riscontrò un aumento delle lesioni al tendine d’Achille, quindi stiamo tenendo d’occhio questo dato“.

I calciatori del club inglese non potranno neanche contare su uno speciale trattamento, non concesso dalla società per il rispetto delle norme di sicurezza: “Ci sono stati giocatori che ci chiedevano di fare bagni di ghiaccio dopo l’allenamento, ma al momento non possono. Tutto ciò che possiamo fare è dare loro del ghiaccio da portare a casa“.