Il difensore del Lecce Davide Riccardi non sarà un calciatore del Pisa. Nei giorni scorsi era stato raggiunto un accordo con la società toscana per il prestito con diritto di riscatto da parte dei neroazzurri e poi controriscatto da parte del Lecce e tutto sembrava andare in quella direzione fino a quando il Venezia del tecnico Dionisi non si è intromesso scavalcando il Pisa nella lista delle preferenze dei giallorossi.

Il club del presidente Tacopina ha garantito al club di via Costadura un impiego del calciatore più continuo e questo garantirebbe ai giallorossi una metà campionato impegnativa per il giovane calciatore ex Verona. Una situazione che consentirebbe di capire se e come il calciatore di 23 anni possa tornare utile al Lecce tra Serie A e Serie B.

Dunque alla fine i salentini hanno dirottato il giovane verso Venezia che acquisirà le prestazioni del ragazzo con la medesima formula individuata a Pisa: prestito con diritto di riscatto da parte dei lagunari e controriscatto da parte dei leccesi.

Riccardi in Serie B non ha mai veramente giocato. Lo scorso anno ha dovuto farei conti con la riabilitazione nella prima metà del campionato e poi ha fatto fatica a ritagliarsi uno spazio nella Rosa che nel frattempo ha condotto in Serie A la compagine giallorossa. In totale è riuscito a scendere in campo in due occasioni da 115 minuti giocando 25 minuti del 7 a 0 inflitto all’Ascoli e tutta la partita in Perugia-Lecce finita con il risultato di 1-2.

Sbalorditiva invece è stata la sua stagione precedente quando con 14 presenze e 2 gol conquistò anche il cuore dei tifosi che vedevano in lui una speranza di rinascita come poi si è verificato con la vittoria del campionato.