Al termine della gara ha parlato Cristian Dell’Orco, difensore centrale del Lecce, autore di un buon match. L’ex Empoli ha dovuto fronteggiare Lukaku e Lautaro Martinez ma si è dimostrato puntuale negli interventi e sicuro nelle uscite palla al piede, giocando spesso di anticipo sugli avanti neroazzurri. Il classe ’94 è un difensore da difesa a 3 e nelle scorse uscite era stato schierato in un ruolo non propriamente suo, faticando in fase di impostazione.

Ecco di seguito le sue dichiarazioni:“Abbiamo giocato contro una squadra che lotta per lo scudetto ma siamo stati bravi a stare in partita, dobbiamo continuare su questo trend. Sono contento della prestazioni di tutta la squadra, siamo stati uniti e abbiamo fatto tutti bene, siamo stati bravi perché abbiamo messo l’atteggiamento giusto e la voglia di vincere.

Il centrale difensivo analizza la prova della squadra, sottolineando la difficoltà di affrontare la squadra di Antonio Conte:“Contro l’Inter è molto difficile giocare perché ti lasciano pochi spazi, ma il gruppo è venuto fuori, abbiamo saputo reagire alle difficoltà delle scorse settimana. A prescindere da quale modulo utilizziamo, dobbiamo farci trovare sempre pronti dal mister. Il punto di oggi ci può dare morale, innanzitutto muoviamo la classifica ma per la nostra serenità vale come una avessimo ottenuto una vittoria, soprattutto perché venivamo da quattro sconfitte consecutive ed il clima che si respirava non era buono. Se giochiamo così possiamo farcela”.

Dopo l’opaca prova contro il Parma, Dell’Orco ha saputo rifarsi e lo ha fatto in un grande appuntamento, contro la seconda in classifica e con di fronte attaccanti di fama internazionale. Il 352 attuato oggi da Liverani è il modulo perfetto per esaltare le caratteristiche del difensore proveniente dal Sassuolo. Chissà che Liverani non si affidi a questo modo di giocare anche nelle prossime partite, decidendo di rinunciare alla sua idea di calcio.