Lecce – Benevento: la Primavera giallorossa esordisce con un pareggio. In campo anche Tsonev

foto Francesco MIglietta

La primavera giallorossa allenata da mister Siviglia ha esordito nel campionato di categoria, contro il Benevento di mister Romaniello. Il tecnico ex difensore giallorosso ha schierato una formazione fisica con un 442 in fase di non possesso e due esterni di centrocampo larghi e pronti ad accentrarsi ed andare al tiro.

La partita è stata equilibrata e ben giocata da entrambe le formazioni. Nella prima parte del primo tempo i sanniti hanno gestito meglio il possesso e sono passati in vantaggio, grazie ad una bella azione di squadra finalizzata dal numero 10 Garofalo. I salentini, però, non hanno subito il contraccolpo psicologico e subito si sono riversati in avanti, alla ricerca del pareggio. Il goal dell’1 a 1 è arrivato allo scadere della prima frazione. Rimoli, ex dell’incontro, è stato più abile di tutti e, dopo aver scartato l’estremo difensore avversario, ha insaccato il pallone in rete.

Nella ripresa gli uomini di Siviglia hanno preso sempre più campo, costringendo il Benevento ad affidarsi a sporadiche ripartenze. I cambi hanno dato maggiore vivacità, soprattutto al reparto offensivo parso in affanno ad un certo punto della partita. All’ultimo minuto di gioco, Oltremarini ha avuto sui piedi la palla della vittoria ma, nonostante fosse in ottima posizione, ha sprecato l’occasione, tirando addosso al portiere.

Da segnalare le ottime prestazioni di Pierno, Palumbo e Rimoli ed anche l’esordio di Radoslav Tsonev, entrato in campo a cinque minuti dal termine del match.

Hanno assistito alla gara  l’allenatore Fabio Liverani ed il Presidente Sticchi Damiani. I giallorossi hanno ancora tanto lavoro da fare per oliare schemi e meccanismi, ma la strada intrapresa sembra essere quella giusta.

Iweblab