L’esordio con la maglia giallorossa: Lapadula tra i migliori della storia recente

Domenica sera è stata, senza dubbio, la partita di Gianluca Lapadula. L’attaccante torinese è stato abile e capace nello sfruttare le due palle goal capitategli, presentandosi nel migliore dei modi al caloroso pubblico salentino.

Partire bene e segnare all’esordio è fondamentale per un attaccante come lui, alla ricerca di rilancio dopo alcune stagioni negative. Nella sua carriera non era mai partito cosi forte, quantomeno nelle esperienze più importanti come Pescara, Genoa e Milan. Solo con gli abruzzesi la punta numero 9 aveva segnato fin dalle prime giornate, mentre a Milano e Genova hanno dovuto attendere parecchio per vedere la sua esultanza sotto la curva.

In realtà, abbiamo notato come alcuni degli attaccanti che poi hanno fatto la storia del Lecce abbiano timbrato il cartellino nelle prime giornate con addosso la maglia giallorossa, segnale di quanto questa piazza possa aiutare i terminali offensivi a sbloccarsi in fretta.

Il 26/08/01 è una data che Javier Ernesto Chevanton non dimenticherà mai. Nel primo impegno stagionale con il Lecce, il 19 uruguaiano ha segnato una fantastica rete, sradicando con la spallino la sfera dalle mani di un disattento Frey e insaccandola con un fantastico pallonetto alle spalle del portiere francese.

Anche l’esordio di Cristiano Lucarelli non è stato niente male. Il bomber livornese ha giocato la sua prima gara nel Lecce al “Via Del Mare” contro il Milan, segnando una marcatura fondamentale per il  2 a 2 finale.

Mirko Vucinic, invece, ha impiegato più tempo per segnare un goal con la compagine leccese. A dire il vero, il montenegrino ha fatto sempre la spola tra prima squadra e Primavera, venendo chiamato in causa spesso grazie alle sue immense qualità. La sua prima rete con il Lecce risale alla stagione 2002/2003, durante un Cagliari – Lecce terminato in punteggio di parità.

Meglio ha fatto Simone Tiribocchi che, arrivato a Gennaio dal Chievo Verona, ha trovato la sua prima realizzazione alla terza apparizione con i salentini. La sua rete, però, non è servita a molto, poiché in quell’occasione la formazione di Papadopulo è stata battuta dal Pescara.

La palma di esordio migliore, in ogni caso, spetta a Davor Vugrinec, giocatore mai dimenticato dai tifosi del Lecce. Lui ha segnato una doppietta incredibile in Coppa Italia contro il Cosenza e qualche settimana più tardi si è ripetuto, sempre in Coppa, contro l’inter.

Chiudere questa carrellata di ricordi con il croato non è frutto del caso. Vugrinec è stato il giocatore che con la sua rete ha permesso di espugnare “San Siro”.  Il Lecce Lunedì sera giocherà nell’impianto milanese, quasi tutto esaurito per l’occasione.

Lapadula quello stadio e le emozioni che trasmette le conosce molto bene, avendoci giocato per una stagione. Non sarà facile uscire con un risultato positivo da Milano, ma sarebbe un peccato almeno non provarci. L’obiettivo resta vincere le partite, mica non perderle.

Iweblab