Focus sull’avversario: la Salernitana di Ventura può stupire

Domenica sera al “Via Del Mare” il Lecce sarà impegnato nel primo incontro ufficiale della stagione. Non è una sfida di campionato, ma i giallorossi sotto la guida di Liverani hanno dimostrato di non voler lasciare mai nulla al caso e, quindi, vorranno certamente onorare al meglio l’impegno di Coppa Italia contro la Salernitana di Gian Piero Ventura.

Oggi, in questo pezzo pre match, vogliamo proprio concentrare le nostre attenzioni sui campani, analizzando i punti di forza e le debolezze della compagine guidata dall’ex tecnico del Torino.

La formazione del Presidente Lotito è stata molto attiva sul mercato, acquistando giocatori funzionali al progetto tecnico tattico di mister Ventura. La deludente scorsa stagione ha fatto suonare un campanello d’allarme nella dirigenza granata, che ha compiuto investimenti importanti per garantire alla piazza una stagione di alto livello.

Gli acquisti di Firenze, Giannetti, Jaroszynski, Billong, Kiyine, insieme alla ciliegina sulla torta rappresentata da Alessio Cerci, fanno della Salernitana una squadra di grandissimo valore, pronta a giocarsi le sue carte nel campionato cadetto.

Ventura ha impresso, fin da subito, il suo marchio di fabbrica, utilizzando un 352 camaleontico, in grado di permettere ai centrocampisti di inserirsi ed arrivare alla conclusione con facilità. Il precedente turno di Coppa ha visto i granata sfidare e battere l’interessante Catanzaro di Auteri, grazie alle reti di Kiyine e Giannetti.

La truppa di Liverani, seppur diversa in alcuni interpreti, lo scorso hanno ha ottenuto quattro punti contro la Salernitana. Domenica sera sarà fondamentale ritrovare il ritmo partita e inaugurare nel migliore dei modi il nuovo impianto leccese. La sfida sarà ostica ma sappiamo che questo Lecce può andare avanti anche in questa competizione e poi, in ogni caso, meglio affrontare avversari di qualità, in fondo all’inizio del campionato manca sempre meno.

Iweblab