Ernesto De Martino e i rimorsi della storia. Il prossimo incontro di Filofollia a Racale

“Ernesto De Martino e i rimorsi della storia”. Il prossimo incontro di Filofollia. Sul filo della follia tra Arte e Filosofia avrà un argomento straordinario, con il cuore rivolto al passato e lo sguardo al futuro. Il 20 agosto alle ore 21:00, presso Corte Palazzo D’ippolito – Via Immacolata Corte I a Racale, la Città della Follia.

Scrisse De Martino: ”…il simbolo della taranta comporta un ethos, cioè una mediata volontà di storia, un progetto di “vita insieme”, un impegno ad uscire dall’isolamento nevrotico. Un ethos che consente di qualificare il tarantismo come “religione del rimorso” e come “terra del rimorso” la molto piccola area del nostro pianeta in cui questa religione “minore” vide per alcuni secoli il suo giorno”.
Nella suggestiva Corte di Palazzo d’Ippolito, nel cuore del centro storico di Racale, si confronteranno il professor Eugenio Imbriani e la professoressa Elena Maria Fabrizio. Introduce Anita Pierini.

Ci saranno anche delle incursioni teatrali e letture a cura di Liliana Putino e Valentina Piccolo e musica con Ettore Giannì.
Nell’ambito del Festival delle Buone Pratiche di Racale. Città della Follia, ideato ed organizzato dal Comune di Racale, “FILOFOLLIA, sul filo della follia, tra arte e filosofia”, rappresenta un vero e proprio percorso filosofico portato avanti da InDisciplinati – eventi, cultura, spettacolo, Granelli di Sabbia ONLUS, Compagnia Témenos Recinti Teatrali, in collaborazione con Dialettica Filosofica e l’ Università del Salento (Corso di Laurea in Filosofia).

Il progetto “Racale città della follia” è vincitore dell’Avviso Pubblico triennale per le Attività Culturali della Regione Puglia (FSC 2014-2020 – “Patto per la Puglia”).

Iweblab