Il ritorno di Venuti? Si può fare ma alle condizioni del Lecce

Nelle ultime ore si parla del ritorno di Lorenzo Venuti in giallorosso. Un calciatore che ha dato tanto alla causa giallorossa proponendo prestazioni di altissimo livello anche quando è stato chiamato in causa in ruoli diversi.

Quello di Venuti è un profilo che piace sia a Fabio Liverani che alla dirigenza giallorossa avendone già saggiato le doti umane e sportive. Esperienza che si potrebbe ripetere ma questa volta alle condizioni del Lecce.

LA PRIMA VOLTA

Quella tra Lollo ed il Lecce è una storia che è cominciata l’ultima ora dell’ultimo giorno di mercato del 2018. In quell’occasione arrivò nel Salento quasi per sbaglio. Nelle ultime ore si manifestò questa occasione dalla Fiorentina, per mano di Pantaleo Corvino, e i giallorossi ne colsero immediatamente l’opportunità.

Non avendo ampi margini di trattativa, Venuti giunse alla corte di Liverani con la formula più semplice: prestito secco. La promessa di rivedersi attorno ad un tavolo però era stata già fatta. Ed in effetti i giallorossi hanno provato a strappare alla Fiorentina una opzione per il riscatto a Gennaio, o comunque a prenderne il cartellino, e contemporaneamente a trovare un accordo con il calciatore ma il tutto è stato rimandato ancora una volta ai mesi successivi.

Sul finire del campionato, quando il Lecce pareva già destinato alla Serie A, il Lecce ha tentato un nuovo approccio con il calciatore (che ovviamente gradiva la destinazione!) ma senza riuscire nel suo intento.

IL RITORNO

Il ritorno di Lorenzo Venuti donerebbe al reparto una sana ventata di freschezza. Con i suoi 24 anni e già 6 anni di esperienza tra A e B alle spalle, farebbe fare un bel salto di qualità alla retroguardia giallorossa. Oltretutto con una bella e sana competizione tra Benzar e Fiamozzi non appena questi avrà recuperato.

Il Lecce questa volta non ha fretta di chiudere e ha preso in tempo la trattativa. Vuole Lorenzo Venuti a titolo definitivo oppure non se ne fa nulla.