Sorpresa durante l’udienza del Palermo al TFN: spunta il Benevento

E’ terminata l’udienza del Palermo al TFN, ed i legali della società rosanero hanno contestato punto per punto le accuse volte dalla Procura alla società di Zamparini e le conseguenti richieste della stessa, in riferimento agli illeciti contestati. La Procura ha chiesto infatti il massimo della pena e cioè la retrocessione all’ultimo posto della classifica della serie B e conseguente iscrizione, qualora ce ne fossero le condizioni, al campionato di serie C.

La notizia che si è appresa ultimamente è che il Benevento si è costituito in giudizio contro il Palermo, come terzo interessato, a sostegno della tesi della Procura, per evidenti vantaggi che gli deriverebbero in classifica; mentre il Lecce che ne aveva pieno titolo ed interesse primario, non l’ha fatto.
Questo per sottolineare come la società di Via Costadura aveva chiesto, unitamente ad altri club, solo tempi brevi per il processo e non costituendosi in giudizio ha di fatto rappresentato all’opinione pubblica in generale ed al dr. Foschi in particolare che quell’istanza aveva un unico fine: ottenere chiarezza nel più breve tempo possibile.