Lecce-Ascoli, le pagelle dei bianconeri

Milinkovic Savic voto 4

Incolpevole su tutti i goal dei salentini, sbaglia qualche rilancio di troppo, consentendo a Mancosu e compagni di ripartire velocemente.

Andreoni voto 3

Il Lecce attacca prevalentemente dalla sua parte. Calderoni e Mancosu trovano terreno fertile per imbastire giocate di alto livello, senza mai trovare la sua opposizione.

Brosco voto 3

Commette il fallo da rigore e non riesce mai a contenere le folate degli attaccanti giallorossi.

Padella voto 3

Nonostante la sua grande esperienza, sembra frastornato dalle maglie giallorosse che sbucano da ogni parte. Sulla sua prestazione pesano anche troppi errori individuali in fase di impostazione.

D’elia voto 3

Si fa ammonire ad inizio gara e quel giallo lo condiziona, non permettendogli di spingere sulla fascia di competenza. Dalla sua zona non arriva nessun cross decente per gli attaccanti bianconeri.

Troiano voto 3

Scende in campo ma nessuno se ne accorge. Tocca pochi palloni e quando ha la sfera tra i piedi la gestisce male.

>>> Iniguez voto 4 

Nessuna azione degna di nota per lui, completamente impalpabile.

Addae voto 4

Le sue sgroppate, soprattutto nel secondo tempo, rappresentano l’unico aspetto positivo della truppa allenata da Vivarini.

Cavion voto 3

Non si inserisce, non morde le caviglie e non contrasta le giocate di Mancosu. Anche lui, come tutti i suoi compagni, non ha la forza mentale per reagire alle reti iniziali.

Ninkovic voto 3

Quando è in giornata è il pericolo numero uno per i bianconeri. Oggi, al Via Del Mare, scende in campo la sua controfigura e le sue qualità non si vedono.

Ciciretti voto 4

Nel primo tempo è l’unico che tira verso la porta. Poi, nella ripresa, si adegua allo pochezza dei compagni, spegnendosi lentamente.

>>> Chajia voto 4

Subentra a risultato già ampiamente compromesso. Non è facile per un giocatore della sua età imporsi in partite del genere.

Rosseti voto 3

Non gli arriva nessun pallone giocabile ma il bomber ascolano non fa nessun movimento per smarcarsi, rendendo la vita più facile del previsto a Lucioni e Meccariello.

>>>Baldini voto 4

Vivarini lo inserisce per provare a segnare il goal della bandiera. Nemmeno la sua freschezza consente ai marchigiani di segnare una marcatura.

Vivarini voto 3

Prepara malissimo la partita e non rimedia in nessun modo alla furia leccese. Da rivedere il suo centrocampo parso in grande difficoltà.