header logo

Martano - Nel pomeriggio di Sabato scorso, un uomo, senegalese già conosciuto in città, è stato avvistato in pieno centro e armato di bomboletta a spray blu imbrattare le pareti di diversi edifici e poi allontanarsi per strada marchiando anche i cofani delle auto che hanno avuto la sfortuna di passare di li. 

Per fortuna nessuno dei presenti, anche vittime della follia dell'uomo, è intervenuto con violenza per fermarlo ma hanno atteso le forze dell'ordine prontamente chiamate per riportare la calma. 

In basso il video postato da una delle persone presenti e poi diffuso su Facebook in cui si vede la follia dell'uomo che, almeno inizialmente, non si capisce se sia in preda ad un raptus dovuto dall'assunzione di droghe o se sia un problema legato alle sue condizioni di salute.

Nelle ore successive è intervenuto su Facebook anche il Sindaco di Martano, Fabio Tarantino, per riportare la calma tra i suoi concittadini e chiarire meglio qualche aspetto della vicenda:

Cari concittadini/e,

comprendo la preoccupazione e l'apprensione per la situazione molto delicata che si è creata nella nostra cittadina.

Il cittadino senegalese che si trova da un pò di tempo sul nostro territorio è stato più volte aiutato da tanti concittadini in tutti i modi.

Purtroppo il suo comportamento e le sue reazioni sono di gran lunga cambiate e peggiorate negli ultimi due mesi e mezzo.

Le cause vanno ricercate non solo in aspetti interiori e caratteriali ma anche in aspetti esogeni da quel che mi è sembrato di poter capire.

Insieme alle autorità competenti: Prefettura, Comando dei Carabinieri e Medici Asl stiamo cercando di trovare una soluzione in linea con il nostro ordinamento giuridico che possa garantire l'incolumità e la serenità di tutti e il diritto e la possibilità di essere sottoposto alle cure necessarie per il cittadino senegalese.

Sono davvero dispiaciuto e rammaricato per tutto ciò che è accaduto soprattutto negli ultimi dieci giorni e vi posso assicurare che tutti stiamo cercando di fare il nostro dovere e di svolgere il nostro lavoro al meglio.

Esprimo solidarietà e vicinanza nei confronti di coloro che si sono sentiti minacciati o che hanno subito danni alle abitazioni oppure alle automobili.

Sento, però, il dovere di invitare tutti alla calma e alla responsabilità civica.

Stiamo cercando di risolvere questa situazione così come ne abbiamo risolte altre in passato che neanche erano di competenza diretta dell'Amministrazione Comunale ma che richiedevano una unità di intenti importante.

Sentiamo forte il senso del dovere e vogliamo arrivare nei prossimi giorni ad una soluzione complessiva.

Vi terrò aggiornati.

Grazie e buonanotte.

 

In diretta su Twitch mercoledì alle 19: ospite Medon Berisha
Chiama da Bassano del Grappa per un intervento di emergenza a Lecce