Minacciò arbitro: 50 giorni di squalifica per un calciatore

cartellino rosso giudice sportivo

Cinquanta giorni di squalifica al giocatore e 200 euro di multa alla società. E’ questa la decisione del tribunale federale della Figc nei confronti dell’ attaccante Matteo Fusetti, ventinove anni del Rovigo calcio, squadra di Prima categoria.

Il giocatore è stato ritenuto colpevole di aver minacciato l’arbitro Tudor Pralea della sezione Aia di Rovigo. “Se mi danno tre giornate ti do fuoco alla casa” avrebbe detto Fusetti a Pralea il 13 marzo scorso quando i due si sono incontrati per caso in una pizzeria a Rovigo.

Al termine di un alterco é stata pronunciata la frase che ha indotto Pralea a sporgere denuncia alla Figc. Fusetti era stato espulso poco tempo prima dallo stesso Pralea nel corso della partita Boara Pisani-Colli Euganei finita 2-3 valevole per il campionato di Prima categoria.

Iweblab