Saraniti: “Sono ritornato a casa, lavorerò per farmi trovare pronto”

Andrea Saraniti ha parlato nella conferenza stampa di presentazione dopo il suo ritorno a Lecce nel mercato di gennaio.

Queste le parole del centravanti giallorosso: “La sensazione è la stessa della prima volta, sono emozionato. Non ho il rimpianto di non essere rimasto in questi mesi, fortunatamente mi hanno dato la possibilità di ritornare a casa. Ho preso il numero 18, l’ha scelto mia moglie. Scavone? Ho seguito quello che gli è successo in tv con molta agitazione, sono felice di averlo rivisto già con il sorriso. Sarò pronto per la B se mi allenerò bene e sarò sempre sul pezzo, in un gruppo come questo alzerò l’asticella giorno dopo giorno. Io sono qui per dare una mano ai compagni e al mister per centrare un obiettivo che ci siamo prefissati. Ci sono poche differenze tra il gruppo che ho lasciato e quello che ho ritrovato, è una squadra forte, in allenamento devo ancora trovare il ritmo perché vanno come frecce. Alla Viterbese abbiamo avuto un po’ problemi a livello fisico perché non giocando abbiamo fatto fatica a trovare ritmo. Io ho fatto 1 gol in 12 partite, faccio mea culpa perché non mi sono ambientato benissimo. Venezia sarà una partita dura ma noi possiamo dare fastidio a chiunque. Ho visto i ragazzi carichi e motivati perciò penso che faremo una grande partita. Non credo che il mister mi chiederà qualcosa di diverso rispetto all’anno scorso, devo recuperare il ritmo ma conosco i meccanismi di gioco”.