header logo

Empoli e Lecce si affrontano per il quindicesimo turno di campionato. I giallorossi, reduci da un pareggio interno contro il Bologna negli istanti conclusivi di partita, sono alla ricerca di un successo che manca, oramai, dallo scorso 22 settembre e che sarebbe, tra le altre cose, il primo lontano dal Via del Mare in questa stagione. Dall'altra parte, invece, l'Empoli di Andreazzoli che, anch'essa reduce da un pareggio nel precedente impegno di Serie A, è alla ricerca di una vittoria per allontanarsi dalle zone insidiose della classifica.

La squadra di D'Aversa oggi in campo con: Falcone in porta; Dorgu, Baschirotto, Pongracic e Gendrey in difesa; Oudin, Ramadani e Gonzalez in mezzo al campo; infine, in attacco, la grande novità di formazione è rappresentata da Piccoli che prende il posto di Krstovic e guiderà il reparto offensivo dei salentini; assieme a lui, a completare l'undici iniziale, ci sono Banda e Sansone.

La sfida sarà arbitrata dal Sig. Andrea Colombo della sezione di Como.

Cronaca primo tempo

La prima notifica del match è dell'Empoli con Bastoni che, dopo sei minuti, calcia sopra la traversa una punizione da posizione interessante; i giallorossi vanno vicini al gol dopo due minuti con Pongracic che sfrutta un traversone da palla inattiva colpendo di testa, al centro dell'area di rigore, e impegnando l'estremo difensore avversario. Fin dalle prime battute, la gara sembra essere equilibrata con entrambe le formazioni che non riescono a primeggiare, l'una a discapito dell'altra.

Al 19esimo il Lecce torna a rendersi pericoloso con Piccoli che approfitta di un cross dalla sinistra di Dorgu ma il suo tiro termina fuori; al 26esimo i padroni di casa impensieriscono i giallorossi con Cambiaghi che dopo aver rubato il pallone all'altezza del centrocampo dai piedi di Dorgu, si dirige verso la porta a grandi falcate ma la sua conclusione è prontamente respinta da Falcone. Il primo tempo scorre senza particolari sussulti con il risultato bloccato sullo 0-0.

Cronaca secondo tempo

In avvio di ripresa, per gli uomini di D'Aversa, in campo Gallo al posto di Dorgu. Al 48esimo tentativo di conclusione dei toscani con Grassi, prontamente bloccato da Falcone; al 55esimo è ancora il centrocampista azzurro a rendersi protagonista ma l'estremo difensore giallorosso alza la saracinesca, deviando il suo tiro in calcio d'angolo. L'Empoli sembra essere maggiormente in palla, insidiando in più circostanze i salentini con un ritmo di gioco elevato e vivace; D'Aversa prova a smuovere i suoi: al 59 esimo Krstovic e Rafia rilevano, rispettivamente, Piccoli e Oudin; al 64esimo il Lecce si porta in vantaggio con Banda che si mette in proprio, calciando con il destro da posizione siderale e beffando Berisha che, goffamente, si butta il pallone in porta, regalando ai salentini il gol dell'1-0; al 70esimo, per i giallorossi, in campo Blin al posto di Gonzalez; al 71esimo l'Empoli trova il gol del pari: spunto dalla destra di Cambiaghi e deviazione sfortunata, sul tentativo di cross del giocatore in maglia 28, di Rafia per la rete dell'1-1; al 77 esimo i padroni di casa sfiorano il vantaggio con Luperto ma la sua conclusione, sugli sviluppi di un corner, viene deviata da Falcone. I giallorossi sembrano in difficoltà con i toscani che provano ad approfittare del momento di debolezza dei loro avversari per completare la rimonta; all'86esimo ultimo cambio per il Lecce con Kaba al posto di Ramadani.

Roberto Piccoli in un'azione di gioco

I salentini soffrono, stringono i denti ma alla fine ottengono un buon punto ai fini della classifica. I giallorossi torneranno a giocare questo sabato, al Via del Mare, contro il Frosinone.

 

 

 

 

Verso Bologna- Lecce: Corvino incrocia il suo passato
Scommesse, “betting partner” in Serie A: un fenomeno in crescita