header logo

Lecce e Genoa continuano le loro rispettive preparazioni in vista del prossimo turno di campionato che andrà in scena venerdì sera, alle ore 20:45, allo Stadio “Via del Mare".

Sebbene sia solo l’inizio del campionato, l’incontro rappresenta per entrambe le squadre un banco di prova interessante dal quale sarà necessario trarne il meglio per ottenere punti che possano, in seguito, “far comodo” alle sorti della classifica in vista dell’obiettivo stagionale della salvezza.

Per la prima volta, da quando allena, Gilardino sfiderà i giallorossi in una partita ufficiale. I precedenti, risalgono tutti alla sua carriera da calciatore e sono ben 13, tutti disputati nel massimo campionato.

Con oltre 500 presenze in Serie A e 188 gol messi a segno con le rispettive squadre di appartenenza, Gilardino è stato un attaccante di grande apprezzamento nel passato italiano, il classico “rapace d’area di rigore”. Godeva di gran tempismo e capacità d’inserimento che lo hanno reso tra i migliori centravanti della sua generazione. In carriera ha vinto una Champions League con il Milan e il Mondiale con l’Italia nel 2006, segnando un gol nella sfida contro gli Stati Uniti durante la fase a gironi.

La prima volta di Gilardino contro i giallorossi, risale ai tempi del Piacenza nella stagione 1999/00 al Via del Mare e la gara finì 1-0 per la sua squadra; nel 2000/01 e 2001/02, ha incontrato i salentini due volte con la maglia del Verona, realizzando anche un gol; con il Parma, invece, ha giocato contro in quattro occasioni: nel 2003/04 e nel 2004/05, vincendo in tre circostanze, pareggiando in una sola e realizzando ben 6 gol (di cui due doppiette, entrambe nelle due sfide disputate nel campionato 2003/04); nel 2005/06, con la maglia del Milan ha giocato in due occasioni, ottenendo una vittoria davanti al proprio pubblico e una sconfitta nel Salento con gol decisivo di Konan per i giallorossi.

Infine, con la maglia della Fiorentina è sceso in campo per quattro volte, nella stagione 2008/09, perdendo la partita del girone di andata giocata al Franchi e pareggiando quella di ritorno al “Via del Mare”, e nel 2010/11 dove realizzò un gol, in quello che fu l’ultimo precedente giocato in carriera contro i salentini e pareggiato con il punteggio di 1-1.

Olympiakos-Lecce, dove vedere la partita: orari e probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"