header logo

Calciatore del West Ham sotto inchiesta per scommesse illecite: rischia la squalifica a vita

In un’indagine senza precedenti, la Football Association (FA) inglese, con il supporto della FIFA, ha messo sotto accusa un noto calciatore del West Ham United per presunte violazioni delle regole sulle scommesse. Il giocatore, Lucas Paquetà, potrebbe affrontare la sanzione più severa possibile: la squalifica a vita dal calcio professionistico.

Dopo quasi un anno di indagini approfondite, la FA ha raccolto prove significative che suggeriscono la partecipazione del calciatore in attività sospette durante quattro partite della Premier League. Le accuse si concentrano su presunte collusioni con un gruppo di scommettitori, che avrebbero influenzato il risultato delle partite attraverso specifiche azioni del giocatore, come l’ottenimento di cartellini gialli.

Nonostante la ferma negazione delle accuse da parte del calciatore, che ha respinto ogni addebito, gli investigatori ritengono di avere raccolto abbastanza prove per procedere con l’accusa. Le partite in questione includono incontri contro squadre come Leicester City, Aston Villa, Leeds United e AFC Bournemouth tra il 2022 e il 2023.

La FA ha dichiarato che la sentenza finale non è stata ancora emessa, ma fonti vicine all’organizzazione hanno suggerito che, a meno di un colpo di scena che veda cadere tutte le accuse, il destino del calciatore sembra già segnato. La decisione finale è attesa con grande trepidazione, poiché potrebbe stabilire un precedente importante nel calcio inglese e internazionale.

Indagine della FA su possibili irregolarità nelle scommesse nel calcio

Secondo la FA, il calciatore avrebbe violato la Regola F3, che si riferisce a comportamenti scorretti, e la Regola F2, che riguarda le scommesse.

Coinvolgimento di un noto bookmaker

Le indagini sono state complicate dalla scoperta che un grande bookmaker, che è anche sponsor principale di una squadra di Premier League, ha segnalato attività sospette. Questo ha sollevato questioni riguardanti potenziali conflitti di interesse, dato che l’azienda di scommesse ha legami diretti con il club di calcio.

Scommesse sotto esame

Le scommesse in questione variano da piccole somme di 7 euro a importi più significativi di 400 euro. Nonostante le cifre non siano eccessive, la simultaneità e la precisione delle puntate hanno suscitato sospetti tra gli esperti, portando a vincite singole fino a 100.000 euro. L’attenzione si concentra ora sulle modalità di queste scommesse e sulla loro correlazione con gli eventi in campo.

Frosinone, per la risalita si punta ad un ex pupillo di Liverani
Arrestati per spaccio di droga a Nardò: coppia di giovani in manette