SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
CHANCE O ADDIO?

Il destino di Brayan Vera è tutto da decidere

Scritto da Filippo Verri  | 

Quale sarà il futuro di Brayan Vera Ramirez?
Una domanda che molti tifosi del Lecce si staranno facendo negli ultimi giorni e che condiziona il calciomercato dei salentini.

L'esterno colombiano, dopo una stagione sufficiente a Cosenza dove ha collezionato 22 presenze, è tornato alla base ed è sotto osservazione da parte del tecnico Baroni.

Ritenuto inizialmente fuori dal progetto tecnico e quindi sul mercato, nelle ultime settimane il nuovo tecnico del Lecce ha visto del potenziale nel classe 1999 e di conseguenza resta tutt'ora un punto interrogativo la sua permanenza. 

“Su Vera vedremo quali saranno le considerazioni del mister.”

L'affermazione di Corvino in conferenza è stata seguita dalle parole di Baroni poche ore dopo, sempre ai microfoni della sala stampa.

“Vera? Questo ragazzo deve essere sereno, sta lavorando bene. Sono attento a cogliere i particolari. Mi ha dato disponibilità in un ruolo che interpretava in Colombia e aveva un pochino perso. Lo sto facendo giocare proprio per questo. Mi servono dei segnali e me li sta dando. Era un giocatore in uscita, vediamo adesso se magari possiamo fare delle riflessioni positive su di lui, io penso di sì”. 

Non si è fatta attendere neppure una risposta pratica, visto che il tecnico dei giallorossi lo ha schierato titolare nella trasferta olandese ad Heerenveen.

I 45 minuti di Vera in campo (prima della sospensione del match) non sono stati positivi. Il ragazzo ha mostrato un po' di confusione in alcuni frangenti della gara ed il telecronista dell'incontro ha evidenziato come il colombiano sia stato ripreso più volte dal suo mister per delle dritte.

Sarebbe ingeneroso verso i suoi confronti pensare che un parziale di un'amichevole possa decidere il suo futuro in negativo, ma di sicuro, se Baroni cercava dall'impegno in Olanda una risposta, questa non c'è stata.

I prossimi giorni saranno fondamentali per il suo futuro: se dovesse restare, formerebbe con Gallo la coppia di terzini sinistri, mentre, in caso di addio, Corvino e Trinchera sarebbero chiamati ad intervenire sul mercato per identificare un sostituto.