header logo

"La squadra è motivata, dispiaciuta e arrabbiata per quello che è successo a Sassuolo. Domani saremo pronti a fare una partita di attenzione. Era stata una settimana in cui c’era euforia dopo la vittoria, abbiamo cercato di porre rimedio. Ma il calcio è non è una scienza esatta. Bisogna adattarci e sapere che abbiamo una possibilità a settimana per trasformare il lavoro in una vittoria o in una prestazione all’altezza. Le attenzioni da avere devono essere massimali". Sono state queste le parole di Massimiliano Allegri, tecnico della Juventus, per avvisare tutto l'ambiente bianconero che col Lecce si darà tutto fino alla fine.

Parole, però, che non basteranno. Dopo essere tornati per Juve-Lazio, infatti, l'Allianz Stadium sarà privo del tifo più caldo nel match di domani sera contro il Lecce di Roberto D'Aversa. Lo hanno comunicato gli ultras bianconeri in queste ultime ore. Dietro questa decisione le limitazioni agli strumenti del tifo come megafoni, tamburi, striscioni e bandieroni.    

L'aria che domani sera si respirerà allo Stadium non sarà delle migliori. Anche le ex stelle iniziano a storcere il naso sulla squadra di Allegri. Antonello Cuccureddu, ex calciatore dei bianconeri, ha detto la sua a Tuttojuve.com. Ecco le sue parole: "Quella col Sassuolo è stata una brutta sconfitta, ad un certo punto ho smesso di guardare la partita.  Mi sono infastidito. Vedere la Juve così mi ha dato fastidio, da tifoso la vorrei sempre all'altezza. I valori sono quelli, ma la squadra deve avere più carattere. Sicuramente positive, sono sempre juventino e vorrei vedere la società sempre alla grande. Si può anche perdere, per carità, ma da Juventus e con dignità, non di certo così. La squadra mi è sembrata allo sbando. L'augurio è che questa sconfitta faccia aprire gli occhi a tutti".

Insomma, aria pesante per la Juve, il Lecce dovrà essere bravo ad approfittare di un ambiente non proprio al massimo della forma…

Olympiakos-Lecce, dove vedere la partita: orari e probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"