header logo

Il successo contro la Salernitana è valso doppio per i giallorossi di mister Gotti. Sebbene i campani siano, salvo miracoli dell'ultimo momento, con un piede (e oltre) in serie cadetta, la vittoria dei salentini è avvenuta pur sempre contro una diretta rivale per la salvezza. La prima uscita ufficiale del nuovo tecnico si è rivelata, pertanto, più che sufficiente con tre punti conquistati su un campo ostico, e insidioso, e la prima vittoria in trasferta di questo campionato.

Il bilancio degli scontri diretti

Pontus Almqvist
Salernitana-Lecce giocata sabato sera 

Fino ad ora il bilancio degli scontri diretti sorride al club di via Colonnello Costadura. Con tre reti all'attivo e zero al passivo, il confronto con la Salernitana si può dire vinto dalla squadra giallorossa, forte di due vittorie tra andata e ritorno. In totale il Lecce ha guadagnato ben 15 punti, giocando contro le rivali per la salvezza, e ottenendo: tre vittorie (con Salernitana e Frosinone), sei pareggi (Sassuolo, Udinese, Verona, Empoli, Cagliari e Frosinone) e una sconfitta (contro il Verona in casa). Al momento, dunque, solo contro la squadra di Baroni i salentini non hanno il bilancio delle sfide a loro vantaggio. Anche il pareggio maturato a Frosinone di qualche settimana fa, quindi, permette ai giallorossi di “sorridere”.

Ma non è ancora finita 

Nikola Krstovic
Nikola Krstovic

Quanto maturato fino ad ora permette, certamente, di star tranquilli con la coscienza ma non è ancora finita perchè dietro l'angolo ci sono ancora diverse partite che possono valere un'intera stagione. Stiamo entrando nel vivo del torneo, dove qualsiasi passo falso può far vendere cara la pelle e dove qualsiasi punto può valere doppio. Poche volte la corsa alla salvezza è stata cosi serrata ed emozionante come quest'anno e tutto può ancora succedere. Dopo la sosta per le nazionali, i giallorossi ospiteranno la Roma al Via del Mare per poi volare a Milano e affrontare il Milan a San Siro. Ma poi: Empoli e Udinese (in casa) e Sassuolo e Cagliari (fuori) per decidere il destino dei giallorossi. 

Sono questi, infatti, i rimanenti scontri diretti che da qui, fino alla fine del torneo, i salentini sono chiamati ad affrontare (oltre alle restanti sfide contro Monza, Atalanta e Napoli). Insomma, un finale di stagione dalle mille emozioni in cui servirà restare uniti e compatti per raggiungere e meritarsi la tanto agognata salvezza. Salerno è stata una botta di adrenalina per ritrovare certezze e serenità. Adesso serve continuare, non fermarsi un secondo perchè tutte le altre corrono e il Lecce dovrà essere, certamente, più veloce di tutti per non retrocedere alla fine dell'anno. 

Seguici su Twitch per non perdere le nostre trasmissioni in diretta
Giornata pro Lecce: ecco come è cambiata la classifica dopo l’ultimo turno