header logo

Vigilia della partita di Coppa Italia, valevole per i trentaduesimi di finale, che vedrà opporsi il Lecce del tecnico Roberto D’Aversa e il Parma di Fabio Pecchia.

Per i giallorossi sarà una gara fondamentale e non solo per il passaggio del turno ma anche, e soprattutto, per ritrovare un successo che manca da oltre un mese dalla sfida di campionato contro il Genoa, decisa da una rete di Oudin.

I salentini, infatti, hanno totalizzato solo due punti nelle ultime cinque uscite stagionali e non vivono il loro miglior momento di forma. Una vittoria contro i Ducali, pertanto, sarebbe di grande aiuto per ritrovare il sorriso e affrontare con il giusto piglio la trasferta di Roma di questo fine settimana.

Roberto D'Aversa

Per D’Aversa non sarà una gara qualunque, considerando che incrocerà il suo passato nella più classica gara dell’ex. Sulla panchina degli emiliani, arrivò nel 2016, ai tempi in cui la squadra si apprestava a tornare nel campionato di Serie C a seguito del recente fallimento societario che l’aveva costretta a ripartire dalla categoria dei dilettanti. In Emilia-Romagna, probabilmente il punto più alto (fino ad ora) della sua carriera da allenatore con ben 174 panchine in gare ufficiali. In sole due stagioni, il tecnico abruzzese, riuscì a riportare il club nel massimo campionato italiano con due doppie promozioni. In Serie A, invece, due salvezze raggiunte con un quattordicesimo e un undicesimo posto. Dopo il mancato rinnovo di contratto, al termine della stagione 2019/20, D’Aversa viene richiamato nel gennaio del 2021 per provare a salvare le sorti di un ambiente, il cui destino sembrava essere già stato scritto. Il 22 maggio di quell’annata, la sconfitta contro la Sampdoria all’ultima giornata di campionato, sarà per lui la sua ultima partita da allenatore dei Ducali che chiuderanno il campionato all’ultimo posto, retrocedendo in serie Cadetta.

Da avversario, invece, D’Aversa non ha mai incrociato la sua vecchia squadra e la sfida di domani sarà la prima, in assoluto, della sua carriera. Riuscirà ad avere la meglio, portando a casa una vittoria?

Giochi del Mediterraneo: Fdi, preoccupazione per ritardi e criticità
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"