header logo

Buone notizie in casa Bologna dopo l’ultimo allenamento di oggi. Ecco di seguito il report della società rossoblù al termine della seduta odierna:

I rossoblù si sono allenati questa mattina, proseguendo la marcia di avvicinamento alla sfida con il Lecce. In gruppo sono tornati il centrocampista marocchino El Azzouzi, reduce dalla Coppa d'Africa, e l'esterno destro d'attacco Ndoye, di rientro dopo 6 settimane di stop per una lesione muscolare ai flessori. Bologna quindi praticamente al completo, dopo che nelle ultime settimane ha ritrovato pure Karlsson.

Tutti a disposizione

Thiago Motta, quindi, potrà contare su tutti gli effettivi per provare a battere il Lecce e “vendicare” il pareggio subito in extremis al Via Del Mare circa 2 mesi fa. Anche in quel caso, la formazione emiliana era lanciata in classifica e veniva da una convincente vittoria contro la Salernitana. Adesso per l’allenatore dei felsinei c’è davvero l’imbarazzo della scelta, soprattutto davanti. Contro il Lecce mancherà soltanto lo squalificato Aebischer. 

Claudio Fenucci

La conferenza stampa dell’ex Fenucci 

Claudio Fenucci, ex dirigente del Lecce ora al Bologna, ha presentato il nuovo acquisto Jens Odgaard e parlato del mese di febbraio che aspetta la sua squadra: 

Febbraio speciale

I rossoblù sono attesi da un calendario difficile ed impegnativo in questo mese 

Credo che la risposta più ovvia è quella di Thiago, pensare partita per partita, è quello che fa qui lui. La volontà di rafforzare la squadra a gennaio è stata per lottare per un obiettivo importante, mantenendo alto il livello della rosa per essere competitivi in questa seconda parte dell'anno. Siamo soddisfatti di quelli che hanno giocato fin qui, ma andava fatto qualcosa davanti, mentre dietro in difesa abbiamo preso un giocatore di prospettiva (Ilic). Davanti abbiamo preso dei giocatori pronti. 

Elementi per credere nel sogno 

L’obiettivo della formazione rossoblù è ormai chiaro ed ha il sapore di Europa

Diversi elementi. Il lavoro dello staff e dell'allenatore, Jens Odgaard lo ha capito subito: le prestazioni si producono con il lavoro durante la settimana. Abbiamo giocatori con qualità tecniche importanti, un entusiasmo attorno a noi importante. Questo fa si che possiamo lottare per il perseguimento di un sogno un obiettivo straordinario che sarebbe quello di arrivare nella massima competizione europea. Siamo lì, è giusto cullare questo sogno, è un obiettivo che non deve generare pressione nel gruppo, va vissuto con serenità, abbiamo perso punti per strada anche non per colpa della squadra, essere qui dimostra la bontà del lavoro del tecnico e della squadra.

Seguici su Twitch per non perdere le nostre trasmissioni in diretta
Serie A, Casini: "Vogliamo rimanere a 20 squadre ma..."