header logo

La Serie A quest’anno è molto più equilibrata rispetto alla passata stagione. A testimoniarlo c’è proprio l’ultimo turno, che rappresenta al meglio quello che abbiamo appena scritto. A parte Lazio e Lecce, infatti, aspettando che Udinese e Roma giochino gli ultimi 20 minuti che restano della loro partita, tutte le altre gare del massimo campionato italiano sono terminate in parità. Sebbene in molti casi si affrontassero compagini che lottano per obiettivi differenti, con le squadre in gioco per la permanenza in Serie A che hanno fermato le big del nostro calcio in casa loro.

Marco Baroni

Com’era la situazione lo scorso anno?

Nella passata stagione dopo 32 giornate disputate il Lecce di Baroni aveva conquistato 31 punti, uno in meno rispetto a quest’anno. Quella formazione, poi, ha chiuso a 36, grazie a due pareggi ed un’altra vittoria nelle ultime 6. 

La compagine giallorossa lo scorso anno si trovava al sedicesimo posto ed alle spalle aveva soltanto quattro squadre: Spezia e Verona ferme a 27 punti, Cremonese a 20 e Sampdoria a 17. Quest’anno, invece, vedendo la classifica ci rendiamo subito conto di quanto sia diversa la situazione, con tante squadre dietro i giallorossi e tutte, a parte forse solo la Salernitana, in piena lotta per non retrocedere.

Lo scorso anno le due quartultime – come detto avevano 27 punti a 6 giornate dalla fine – hanno chiuso a 31 punti, giocandosi poi lo spareggio sul campo neutro del Mapei Stadium. 4 punti conquistati in 6 partite, media bassa che non è detto si ripeta quest’anno per Sassuolo e Frosinone. 

Gli scontri diretti faranno la differenza

In un campionato così, quindi, gli scontri diretti faranno la differenza, nel bene e nel male. Il Lecce di Gotti dovrà giocarne ancora 3 su 6 partite. Sassuolo alla prossima, poi Cagliari tra due giornate e Udinese alla terzultima. Inutile adesso fare calcoli e pensare a quanti punti mancherebbero. Ce ne sono in palio 18 e la formazione di Gotti dovrà scendere in campo per conquistarne il più possibile. Intanto, domenica si giocherà una partita importante a Reggio Emilia ed i giallorossi saranno accompagnati da una carovana di salentini che meritano di festeggiare per una volta anche lontano dal Via Del Mare. 

In diretta su Twitch mercoledì alle 19: ospite Medon Berisha
Pierotti: "L'assist a Sansone? La squadra è più importante di tutto"