header logo

Dopo aver conquistato il primo punto in Serie A grazie al pareggio contro la Roma, la Salernitana si prepara a debuttare davanti al proprio pubblico contro l’Udinese. Il mercato ha portato alcuni rinforzi importanti per la squadra di Sousa, che sta cercando la soluzione tattica più adatta alle caratteristiche dei suoi giocatori. Il 4-2-3-1, spesso usato dal tecnico in passato e sperimentato anche in precampionato, sembra al momento poco praticabile per la carenza di esterni di qualità. In rosa, infatti, gli unici in grado di ricoprire quel ruolo sono Candreva e Jovane Cabral, quest’ultimo però non ancora al top della condizione. Anche sulle fasce difensive la situazione è critica, visto che Bradaric non ha un vero sostituto. L’unico modulo che sembra funzionare per i granata, quindi, è il 3-4-2-1, che valorizza al meglio le potenzialità dell’organico. In attacco sono arrivati gli attaccanti che potranno dare un po’ di respiro a Dia, mentre Martegani e Maggiore sono due valide alternative per il ruolo di trequartista, occupato al momento da Kastanos e Candreva.

L'Udinese invece è a caccia dei primi punti dopo la sconfitta contro la Juventus. L'idea di Andrea Sottil sarebbe quella di mettere dal primo minuto Lorenzo Lucca, Brenner infatti è infortunato, mentre Success ha dimostrato a più riprese di trovarsi molto meglio nel ruolo di rifinitore che di giocatore d’area. L'allenatore dei friulani crede molto nel centravanti che era del Pisa ed oggi il banco di prova sarà importante per sostenere queste parole.

 

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"