SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
RIVINCITA

Gallo: “Sono tornato”. È l’ora del riscatto?

Scritto da Filippo Verri  | 

Antonino Gallo è apparso sottotono in questo inizio di stagione nel Lecce di Baroni.

Il terzino classe 2000, cresciuto nelle giovanili del Palermo e giallorosso dall'estate del 2019, nella seconda parte del passato campionato ha esordito ed è diventato uno dei titolari inamovibili nelle gerarchie di Corini.

In quella che dovrebbe essere l'annata della conferma, però, l'ex rosanero non ha ancora lasciato il segno.

Ad ostacolarlo, un infortunio che lo tiene ai box da un po' di tempo; una infiammazione del tendine femoro-rotuleo del ginocchio destro, accusata nel ritiro dell'Italia U21.

Un fastidio che ha condizionato le prestazioni di Gallo (6 presenze stagionali fino ad ora), non convocato dalla nazionale nella passata pausa e lasciato nel Salento in occasione di Cittadella-Lecce.

“I'm back”

Questo il messaggio pubblicato dal calciatore tramite un post Instagram nelle ultime ore; un segnale non casuale, sintomo di come ora si senta pienamente in forma e sia a disposizione del suo allenatore.

Il 21enne, sicuramente avanti rispetto al compagno Vera nelle gerarchie, nei prossimi impegni si giocherà il posto da terzino sinistro con Barreca, tesserato dai giallorossi in estate.

L'ex Monaco è un terzino che ha lasciato il segno nella massima categoria italiana, un giocatore quindi esperto e di spessore, non facile da scalzare. È stato giustamente definito un lusso per la B e, per il bene del Lecce, deve rappresentare uno stimolo in più per Gallo.

Quest'ultimo, ora chiamato al riscatto, è tenuto a tornare il talento visto nella passata stagione per riconquistare un posto negli 11 titolari.