header logo

Fino alla sfida contro la Lazio, nonostante la sconfitta maturare all’Olimpico contro gli uomini di Sarri, la squadra di Roberto D’Aversa, quasi come quella di Marco Baroni lo scorso anno, poteva contare su una differenza reti invidiabile ed un dato relativo ai gol subiti molto soddisfacente. Soprattutto se parametrato a quello delle dirette concorrenti. 

Cosa è successo?

Nelle ultime 5 giornate, però, qualcosa è cambiato. La formazione giallorossa, infatti, ha incassato ben 13 gol nelle uscite contro Juventus, Genoa, Fiorentina, Bologna e Torino. 3 gare in trasferta e 2 lontano dal Via Del Mare.

Certo, su questo dato pesano parecchio le 4 sberle subite al Dall’Ara contro la formazione di Thiago Motta ma, in ogni caso, in tutte queste gare Falcone non è mai riuscito a chiudere il match senza aver almeno recuperato due palloni dall’interno della sua porta. 2.6 gol subiti in media in 5 partite ed una differenza reti notevolmente peggiorata.

Almqvist contro Masina

Cosa fare adesso?

È strano perché, fino a metà gennaio, questa formazione aveva tenuto sempre bene il campo, crollando solo nel finale sotto i colpi di un Napoli lontano parente di quello delle ultime giornate. Qualcosa è accaduto e probabilmente la truppa di D’Aversa ha perso l’equilibrio che le permetteva di rimanere in partita, senza affondare o soccombere alle sortite offensive avversarie.

Adesso al Via Del Mare si presenta il peggior avversario da incontrare in questo momento: l’Inter schiacciasassi di Simone Inzaghi. Eppure, forse, un test probante come quello contro i nerazzurri può responsabilizzare i giallorossi in campo e permettere loro di ritrovarsi e, magari, ritrovare l’equilibrio perduto.

Poi, arriveranno gli scontri diretti. Le partite da non sbagliare, quelle nelle quali gli episodi saranno fondamentali per decidere il match ed anche un pezzo di stagione. Se è vero che la miglior difesa è l’attacco, il Lecce deve rimettere a posto entrambi i reparti. E ricominciare a correre, per allontanarsi dalla zona rossa ed avvicinarsi sempre di più alla salvezza. 

In diretta su Twitch a partire dalle 15:30. Come seguirci
Champions League: può essere l'anno dell'Inter?