header logo

Cronaca: violenza e oltraggio a pubblico ufficiale dopo una partita di calcio

Un tifoso di 44 anni di Maglie è stato sottoposto al Daspo, il divieto di accedere alle manifestazioni sportive, dal Questore di Lecce per aver aggredito due agenti di polizia al termine della partita tra la A. Toma Maglie e il Mesagne Calcio 2020, disputata il 17 settembre 2023 ad Otranto. L'uomo, che si trovava all'interno del campo comunale, ha iniziato a urlare e a sbattere contro il cancello della struttura, attirando l'attenzione delle forze dell'ordine presenti per garantire l'ordine pubblico. Quando gli agenti si sono avvicinati per calmare la situazione, il tifoso ha reagito con insulti e violenza, provocando dei traumi ai due poliziotti, che hanno dovuto ricorrere alle cure mediche. Il 44enne è stato quindi denunciato per resistenza, violenza e oltraggio a pubblico ufficiale.

Cosa è il Daspo

Il Daspo è una misura di prevenzione che vieta a chi ne è destinatario di accedere agli impianti sportivi dove si svolgono incontri di calcio di qualsiasi categoria, sia professionistica che dilettantistica. Il Daspo può essere emesso dal Questore o dal Prefetto in base alla gravità dei fatti commessi dal soggetto e alla sua pericolosità sociale. La durata del Daspo varia da un minimo di uno a un massimo di cinque anni, e può essere estesa anche ad altre manifestazioni sportive o pubbliche. Chi viola il Daspo commette un reato penale e può essere arrestato.

Lecce-Sassuolo, dove vedere la partita: orari e probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"