header logo

La crescita del settore giovanile è uno dei principali obiettivi della riorganizzazione dell’area sportiva di un qualsiasi club di calcio. Per guidarlo si sceglie sempre un profilo che ha grande esperienza e una straordinaria conoscenza di tutto il calcio giovanile italiano. Proprio per questo il Milan è pronto a chiudere la trattativa per un rinforzo fondamentale per tutto il suo settore giovanile. Nelle ultime ore è stato raggiunto un accordo totale e definitivo per affidare il settore giovanile rossonero a Vincenzo Vergine. Salentino doc, Vergine rappresenta perfettamente la visione ambiziosa del Milan rispetto al percorso di crescita dentro e fuori dal campo dei loro ragazzi: una visione che ritiene indispensabile ricreare una forte identità rossonera nel vivaio.

Vergine è sempre stato uomo e braccio destro di Pantaleo Corvino: nato a San Donaci, in provincia di Brindisi, nel 1968, è stato responsabile dell’area atletica della prima squadra e di tutte le squadre giovanili dell’US Lecce dal 1998 al 2006.

Dalla stagione 2006-07, Corvino lo porta con se alla Fiorentina, prima come supervisore e poi come responsabile del settore giovanile fino alla fine del 2019. Vergine ha fatto crescere e poi lanciato talenti del calibro di Federico Chiesa e Dusan Vlahovic. Nel 2021 la scelta di camminare con le proprie gambe andando alla Roma, dove ha ottenuto 6 titoli nazionali giovanili e ha coltivato molti calciatori di talento.

Con l'arrivo a Milano dell'ex braccio destro di Corvino, tutto il settore sarà unificato sotto alla sua gestione e organizzazione. Il suo definitivo passaggio al Milan dalla Roma si sta concretizzando in queste ore.

Olympiakos-Lecce, dove vedere la partita: orari e probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"