LA SCHEDA

Conosciamo meglio Jimi Dos Reis Nikko: dalla Svezia tanta elevazione, velocità e lunghe leve

Scritto da Patrizio Negro  | 
Jimi Dos Reis Nikko (il terzo da sinistra) durante un allenamento con l'Under 17 del Goteborg

Parallelamente all’operatività di mercato per la gestione delle entrate e delle uscite dell’organico della prima squadra, il Lecce si muove anche cercando di rafforzare il proprio settore giovanile. In tale ottica, quindi, si registra l’acquisizione, a titolo definitivo, di Jimi Dos Reis Nikko, esterno difensivo di 16 anni, proveniente dalle selezioni minori dell’IFK Goteborg, club svedese militante nel massimo campionato nazionale. Stando ad alcuni pareri provenienti dagli appassionati del calcio scandivano, quello di Nikko potrà essere in futuro un profilo davvero interessante.


Jimi Dos Reis Nikko nasce in Svezia il 17 Agosto 2006. La sua famiglia è di origini capoverdiane (da parte di madre) e finlandesi (da parte di padre), tant’è vero che è in possesso di tutte e tre le cittadinanze ed è tuttora convocabile – seppur in via ipotetica – per tutte e tre le nazionali di quei Paesi. Grazie a questo mix di culture, Jimi sa parlare fluentemente tutte le lingue scandinave, così come l’inglese e il portoghese, lingua ufficiale di Capo Verde.

Nikko muove i suoi primi passi calcistici nel Gunnilse IS, club minore di Goteborg (localizzato ad Angered, un sobborgo della città svedese). Successivamente, si trasferisce all’Utbynas SK, altra società calcistica dilettantistica con sede nel distretto urbano di Gamlestaden; poi, si sposta all’FCG Elite, un team giovanile nato nel 2005 e nel quale approda nel 2016. Ad appena 10 anni, Jimi è già molto più alto della media dei ragazzi della sua età: è la stessa pagina web dell’FCG a confermarlo, riportando per lui un’altezza di 144 centimetri, quindi circa 7-8 centimetri in più dell’altezza media dei suoi coetanei.

Jimi dimostra personalità e capacità tecnico/tattiche soddisfacenti, per cui i tempi sono maturi per un suo passaggio al club calcistico principale della città, ovvero l’IFK Goteborg. Qui compie la solita trafila che prevede il percorso (di crescita) di un giovane calciatore e nel 2020 viene convocato (senza scendere in campo) nella selezione Under 16 del team.

Nel 2021, Nikko viene finalmente annoverato (e preso in considerazione in pianta stabile) fra le fila dell’organico Under 16, con il quale disputa 8 gare nel torneo ‘Nationell A2’ (per un totale di 720 minuti di gioco). Nella stessa annata, ottiene altre 8 presenze sempre con la medesima selezione, impegnata nel ‘Nationell Grupp 3’. 

L’anno solare 2022 è quello più impegnativo per lui, poiché si disimpegna contemporaneamente sia nella selezione dell’Under 16, sia in quella dell’Under 17: con la prima iscrive il suo nome a referto in 4 gare, mentre con la seconda prende parte a 22 incontri (di cui 16 nel torneo nazionale di categoria, nel quale rimedia anche un’espulsione per somma di ammonizioni, e 6 nella Ligacupen di riferimento). La stampa specializzata è abbagliata dalle sue capacità, definendolo ‘uno dei talenti più entusiasmanti dell'IFK Göteborg’.


Nel contempo, Nikko viene selezionato per l’inclusione di alcuni organici giovanili delle nazionali di Svezia e Finlandia (visto che, come detto prima, è in possesso della cittadinanza di entrambi i Paesi). Nel 2021, è nei ranghi della Finlandia Under 16, con la quale debutta il 21 Settembre nel successo per 4-3 sui pari età dell’Islanda; dopo due giorni, si ‘ripete’ in un match disputato sempre con la selezione giovanile islandese, stavolta vinto per 6-2. Nel 2022, invece, decide di essere selezionabile per la Svezia e viene accolto nella formazione Under 16, con cui esordisce l’11 Maggio nella sfida contro gli omologhi dell’Islanda e colleziona un totale di 7 presenze. Da Ottobre 2022, Nikko entra a far parte della nazionale svedese Under 17: per lui, finora, uno score di 2 gare disputate (contro Albania – esordio da titolare fra l’altro – e Croazia), entrambe valevoli per le qualificazioni all’Europeo di categoria. E’ comunque stabilmente nel giro di quella selezione.

All’inizio di quest’anno, per Nikko si palesa l’interesse del Lecce, che perfeziona il trasferimento. ‘È una cessione remunerativa per il nostro settore giovanile e una conferma del buon lavoro svolto dal nostro staff tecnico e da tutti i nostri giovani giocatori. L'obiettivo è sempre quello di mantenere i nostri giocatori, sia maschi che femmine, il più a lungo possibile nel nostro settore giovanile, per trasformarli in giocatori per le nostre squadre A. Questa volta, sia noi come club che Jimi, abbiamo ricevuto un'offerta di cui tutte le parti sono soddisfatte. Sarà emozionante seguirlo nel suo futuro e gli auguriamo buona fortuna’, dichiara il manager del settore giovanile del Goteborg, Jonas Olsson. Qui in basso, se si visualizza il quinto video della carrellata, si può vedere Jimi alle prese con uno dei rigori decisivi per la vittoria della Skandinaviska Masterkapen 2022 sui pari età del Copenhagen. 


Il profilo di Jimi Dos Reis Nikko disponibile su Football Manager 2023 parla di un difensore di piede sinistro e personalità equilibrata, alto 188 centimetri e con un peso forma di 70 chilogrammi. Viene definito dal videogame manageriale come un’interessante giovane promessa. Il suo ruolo d’elezione è quello del terzino sinistro, declinabile – ovviamente – in tutte le varianti basate sulle impostazioni del gioco: terzino senza fronzoli, terzino fluidificante, esterno completo, esterno difensivo a tutta fascia. Può all’occorrenza essere schierato come difensore centrale e ha nelle corde la possibilità di essere spostato, in situazioni di emergenza e contingenza, sulla fascia destra. E’ un difensore che entra deciso nei contrasti

I suoi punti di forza sono evidenziati nella sua grande adattabilità al resto della rosa, nella naturalezza con la quale può essere impiegato in più di un ruolo, nella sua impressionante elevazione, nel suo discreto ritmo di gioco, nel suo essere bilanciato negli atteggiamenti comportamentali fuori dal campo e nella sua capacità di poter migliorare molto in futuro. Al contempo, i suoi punti deboli sono identificati nella sua competitività che può spesso portarlo a prendere qualche cartellino di troppo, nella mancanza di freddezza – la quale compromette alcune delle sue qualità, nella necessità di dover migliorare, soprattutto in marcatura, nonché nella sua impossibilità a giocare efficacemente con il piede debole.

Le principali caratteristiche di Nikko sono riferite alla massima elevazione e alla determinazione (14/20), nonché alla velocità e all’aggressività. Dotato di buona accelerazione e capace di raggiungere una valida integrità fisica, dimostra carisma. Naturalmente, vista la giovane età, deve accrescere le sue qualità di base, soprattutto quelle relative ai tiri da lontano e all’estro della giocata, sebbene debba prima prediligere la ricerca di miglioramenti sulle peculiarità proprie del difensore esterno, come il movimento senza palla, il cross, i passaggi, il gioco di squadra, la resistenza e, soprattutto, la forza. 

Le caratteristiche tecniche, mentali e fisiche di Jimi Dos Reis Nikko secondo Football Manager 2023


L’abilità attuale di Jimi Dos Reis Nikko, secondo Football Manager 2023, è pari a 34/100, mentre quella potenziale può evolversi verso un fiducioso 62/100. C’è da dire, comunque, che fra la versione del videogame manageriale di Ottobre 2022 e quella di Dicembre 2023, tutte i suoi valori sono stati aumentati, eccezion fatta per quella relativa all’integrità fisica (‘scesa’ da 16 a 12). 

Nikko sarà impiegato nella formazione Primavera, anche se è ragionevole pensare che potrà trovare  spazio (così come avvenuto per Hegland) anche e soprattutto nella formazione giallorossa Under 18 guidata da Simone Schipa. Senza dubbio, il suo inserimento nei ranghi della cantera del Lecce sarà facilitato dalla presenza di un altro svedese già da tempo con questi colori, ovvero Emin Hasic. Dovrà naturalmente lavorare tanto e crescere in un calcio diverso da quello a cui è abituato, ma se continuerà a coltivare il talento già espresso in patria, non potranno che schiudersi le porte verso un incoraggiante avvenire.

Välkommen och lycka till, Jimi!