header logo

Nel pomeriggio del 12 settembre, gli agenti della sezione volante della Questura di Lecce, durante i consueti servizi di controllo del territorio, hanno fermato due giovani che viaggiavano in auto lungo via Gallipoli. I due, un 22enne di Nociglia e un suo coetaneo diciottenne, entrambi già noti alle forze di polizia, sembravano particolarmente nervosi.

Alla domanda dei poliziotti sul motivo della loro visita nel capoluogo, i due rimanevano spiazzati e assumevano un atteggiamento insofferente senza fornire spiegazioni convincenti. Questo comportamento ha insospettito gli agenti che hanno deciso di approfondire il controllo.

I due sono stati quindi accompagnati in Questura e sottoposti a perquisizione personale, che non ha dato esito. Tuttavia, la perquisizione del veicolo ha portato al rinvenimento di un panetto di hashish del peso di 94 grammi, nascosto nel vano portaoggetti tra due mascherine chirurgiche. Inoltre, tra i due sedili anteriori era ben occultato un borsello contenente 1.450 euro in contanti.

Il ventiduenne S.C. ha ammesso la proprietà del materiale rinvenuto, che è stato posto sotto sequestro. Dopo aver espletato le formalità di rito, S.C. è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e, su disposizione del P.M. di turno della locale Procura della Repubblica, è stato ricondotto alla sua residenza in regime di arresti domiciliari.

Lecce-Napoli, dove vedere la partita in tv e in streaming: gli orari e le probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"