header logo

Lecce e Parma si affrontano allo stadio Via Del Mare per i sedicesimi di finale di Coppa Italia. I giallorossi scendono in campo con il consueto 4-3-3. In porta c’è Brancolini; in difesa Venuti, Baschirotto, Touba e Gallo; a centrocampo Berisha, Ramadani e Oudin; in attacco Strefezza, Piccoli e Sansone.

Lecce-Parma, la cronaca del primo tempo

Dopo un minuto di gioco Sansone entra subito in partita con una conclusione che lambisce il palo della porta difesa da Corvi. Un minuto più tardi Berisha ci prova da centrocampo e per poco non trova il gol della serata.

Al decimo minuto il Parma passa in vantaggio: errore di Gallo sulla linea di fondo e Sohm punisce subito con una conclusione che Brancolini non riesce a neutralizzare. 

Dopo 20 minuti di gioco Hainaut ha sui piedi la palla del 2 a 0, in contropiede, ma Brancolini è bravo a rimanere in piedi fino all’ultimo ed a respingere. 

Alla mezzora Bonny porta il Parma sul 2 a 0: tiro da fuori dopo una respinta corta e conclusione imparabile per Brancolini. 

La risposta del Lecce porta la firma di Strefezza ma l’estremo difensore avversario riesce a respingere in qualche modo. 

A 5 minuti dalla fine Sansone colpisce un palo clamoroso dopo una grande serpentina. Sugli sviluppi dell’azione, poi, il direttore assegna un calcio di rigore per fallo su Piccoli ma dopo il consulto del Var decide di revocare il penalty. 

Lecce-Parma, cronaca del secondo tempo

Nella ripresa D’Aversa inserisce Pongracic per Baschirotto. Pronti via e subito Parma vicino al gol del 3 a 0 che probabilmente avrebbe chiuso la partita. 

Al decimo della ripresa Piccoli segna la rete della speranza. Ramadani recupera palla, serve Strefezza ed il brasiliano regala un assist all’ex attaccante dell’Atalanta. 5 minuti più tardi Piccoli trova la rete del 2 a 2 ma il direttore di gara annulla per fuorigioco. 

Al quarto d’ora Banda ed Almqvist entrano al posto di Sansone e Oudin. Al minuto 23 Strefezza ed Almqvist dialogano alla perfezione ma il brasiliano alza la mira e non riesce ad inquadrare lo specchio. 

Alla mezzora perla assoluta di Strefezza che regala il 2 a 2 direttamente sotto la Nord. Un minuto dopo Piccoli ha sui piedi la palla del sorpasso ma calcia sull’estremo difensore avversario. 

Ancora Piccoli a 5 minuti dalla fine ma il suo colpo di testa si perde sopra la traversa. Nel finale Dorgu prende il posto di Gallo. 

All’ultimo minuto il Parma passa grazie ad uno sfortunato autogol di Pongracic. Dorgu si fa superare da Man e la palla finisce in rete. 

Nel finale di gara Man sigilla la partita siglando un calcio di rigore conquistato dopo il fallo di Ramadani. 

Lecce-Milan, dove vedere la partita: orari e probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"