header logo

Il Consiglio di Stato ha dato il suo benestare alla sottoscrizione del contratto per la riqualificazione del trasporto pubblico urbano del Comune di Taranto. Il progetto, del valore di 84 milioni di euro, sarà finanziato interamente con fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

La decisione è stata presa in seguito all’ordinanza emessa questa mattina dalla quinta sezione del Consiglio di Stato, presieduta da Sabatino e con Perrelli come estensore. L’ordinanza ha respinto l’appello cautelare presentato dall’impresa seconda classificata.

L’impresa, esclusa nella prima fase della gara, era stata riammessa e valutata dopo che il punteggio era già stato attribuito agli altri concorrenti. Ha quindi contestato l’inadeguatezza del giudizio espresso dalla commissione sulla propria offerta, basato unicamente su un voto numerico.

Il Consiglio di Stato, confermando la decisione precedentemente presa dal TAR, ha respinto l’appello cautelare. Ha condiviso le tesi difensive dell’Avv. Luigi Quinto, rappresentante del raggruppamento vincitore, costituito dalle imprese Cisa di Taranto e Debar di Bari, e dell’Avv. Giuseppe Misserini, rappresentante della stazione appaltante.

Il Consiglio ha rilevato la correttezza della valutazione effettuata dalla commissione di gara, alla luce del contenuto della lex specialis, che ha previsto parametri valutativi precisi e ben delimitati per i singoli criteri.

“La tempestiva decisione del Consiglio di Stato consentirà di rispettare la tempistica imposta dal PNRR, che prevede due anni per la realizzazione dell’opera, da ultimare improrogabilmente entro il 30 giugno 2026”, ha dichiarato l’Avv. Luigi Quinto.

Attualmente, l’attività di progettazione esecutiva, affidata al raggruppamento vincitore nel mese di marzo, è in fase di completamento. Questo progetto rappresenta una vera e propria rivoluzione del sistema del trasporto pubblico urbano a Taranto.

Infatti, è prevista la realizzazione di tutte le infrastrutture per la riqualificazione del trasporto pubblico, relative alle linee portanti elettriche della rete bus rapid transit previste dal Piano Urbano della Mobilità Sostenibile. Questo includerà la linea rossa di collegamento dal quartiere Paolo VI di Taranto alla Pineta Cimino.

locandina open day
locandina open day
Il Lecce di Luca Gotti: la possibile formazione da sogno aspettando il mercato
60 anni dopo le medie: tra gli ex alunni c'è anche Pantaleo Corvino

💬 Commenti