Fiorentina, Iachini: “Lecce ostico e rispetto a noi avrà un amico in più…”

Il tecnico della Fiorentina Beppe Iachini ha parlato al canale tematico del club in vista della delicata sfida salvezza contro il Lecce.

Questo il suo pensiero: “Stiamo verificando i recuperi, quando si gioca ogni 3 giorni la fatica c’è e qualche acciacco è da mettere in conto. Abbiamo un allenamento domani per verificare e fare il punto, solo a quel punto avremo un quadro più preciso. Che Lecce mi aspetto? Un avversario ostico, ha il campo amico dalla sua parte. Hanno qualità e abilità, ci ricordiamo cos’è successo all’andata. Si conoscono bene, giocano insieme da anni, servirà attenzione e organizzazione per fare risultato. Quali le insidie principali? L’organizzazione. E hanno tanti elementi che giocano lì da anni. Hanno abilità tecniche importanti, dovremo andare lì e fare la nostra partita. Partendo subito bene, col piglio giusto e la mentalità adeguata. La gara col Verona? Il primo tempo volevamo fare cose diverse e non ci siamo riusciti, poi ci siamo parlati e abbiamo corretto delle cose con un buon secondo tempo. C’è rammarico perché nel finale la partita poteva avere un epilogo diverso, potevamo rimettere a posto le cose prima. Guardiamo avanti, giocando ogni 3 giorni ci sta di sbagliare qualcosa, perché la lucidità viene meno. Dovremo essere ancora più attenti e più concentrati per portare a casa ciò che costruiamo. Potevamo avere dei punti in più, ma essendo la squadra più giovane del campionato paghiamo dazio soprattutto nelle conclusioni finali. Quali cambi ho in mente? In ogni gara ci sono più partite. Questo è un campionato stranissimo, l’incognita è sempre dietro l’angolo. E’ una situazione particolare per tutti, la fatica si farà sentire ma noi dovremo essere più bravi degli altri. I cambi vanno fatti e gestiti in virtù dei recuperi, chi avrà qualche affaticamento andrà preservato ma lo scoprirò solo domattina“.