Pasculli attacca: “Il Lecce? Poteva fare un mercato migliore”

“Mi piacciono Lapadula e Falco, sono ottimi giocatori. La società? Non voglio criticarli, ma dico che potevano fare un mercato migliore, rinforzando un po’ la difesa e il centrocampo. Questi due che ho citato però sono bravi, Falco è anche rapido e veloce, mi piace. Apprezzo anche La Mantia, che non è stato tenuto, e ho sempre detto che per me il Lecce ha sbagliato, era utile in avanti”.

Così Pedro Pablo Pasculli, ex bandiera del Lecce e Campione del Mondo con l’Argentina di Maradona, che ai microfoni di Tuttomercatoweb svela: “Nel mio futuro c’è la Sambenedettese? Sì, il presidente Serafino ha acquistato il club ma ancora non so che ruolo andrò a ricoprire lì. Sicuramente sono nel progetto dell’area tecnica, anche perché in Galles è stato fatto un buon lavoro. Ora ci sono i playoff, si comincia a Padova con ancora Montero allenatore, quindi decideremo il da farsi. Messi o Maradona? Dispiace che l’Argentina non riesca ad alzare un campionato del Mondo. Siamo ancora all’apice della storia come campioni dell’86, ma sono passati 34 anni. Messi mi piace tantissimo, è straordinario e nel calcio attuale è il più forte del mondo. Io però ho giocato con Maradona quando aveva 20 anni, e secondo me aveva un livello più alto, anche se è difficile fare un paragone. Il punto è che gli argentini pretendono tanto, e forse Messi sente il paragone che si fa con Maradona. La differenza è anche nel carattere: Maradona aveva carattere e forte autostima, Messi invece non reagisce sempre bene quando è criticato, ricordo che non voleva nemmeno giocare più in nazionale”.