Caso Gasperini, continuano attacchi dalla Spagna. L’1 marzo era a Lecce

Non si placa la polemica in Spagna attorno a Gian Piero Gasperini, tecnico dell’Atalanta, che nei giorni scorsi aveva ammesso il proprio malessere (con sintomi riconducibili al Coronavirus) nelle ore della sfida di ritorno degli ottavi di Champions del 10 marzo in casa del Valencia.

Dopo il botta e risposta fra Valencia e Dea a suon di comunicati, dalle colonne del Corriere della Sera arrivano alcune dichiarazioni in merito da parte di Ana Barcelò, Ministro della Salute della Comunitat Valenciana: “Sapeva che stava arrivando da una zona a rischio, non avrebbe dovuto spostarsi. E’ stato un comportamento poco responsabile”.

Una situazione decisamente imbarazzante per il tecnico dei bergamaschi che ricordiamo solo nove giorni prima era a Lecce seduto sulla panchina degli ospiti dello stadio “Via del Mare“.