Serie A, ecco protocollo definitivo per ripresa allenamenti di squadra

Arriva finalmente a livello ufficiale il protocollo per la ripresa degli allenamenti della squadre di calcio professionistico e degli arbitri.

Attraverso il portale dell’Ufficio per lo Sport presso la Presidenza del Consiglio, è stato diffuso il comunicato che consentirà ai club di Serie A, Serie B e Serie C la ripresa degli allenamenti collettivi a tutti gli effetti.

Tra le novità del documento, la necessità di effettuare test ogni 4 giorni, la possibilità di evitare il maxi-ritiro preventivo per tutta la squadra, con l’isolamento fiduciario che scatta soltanto nel momento in cui venga accertata la positività di un calciatore al COVID-19. Qui è disponibile la versione completa del protocollo a questo link.

Ministro Spadafora: “Lunedì la FIGC mi invierà il protocollo per la ripresa del campionato”

Non solo il protocollo per gli allenamenti collettivi, pubblicato proprio questo pomeriggio dal Governo. Nel corso della sua intervista ai microfoni di ‘Rai Uno’, il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora ha annunciato che lunedì la FIGC invierà al suo Ministero anche il protocollo per ll svolgimento delle partite in sicurezza: “L’altra novità – ha detto nel corso del suo intervento – è che lunedì 25 riceverò il protocollo per la ripresa del campionato. Appena lo riceverò, le trasferirò immediatamente al Cts per far sì che nell’incontro di giovedì 28 si possa già avere un orientamento del Cts sulla questione e quindi in quella data dire se ci sono le condizioni per riprendere e quando”.

Accordo medici-CTS: quarantena durante il campionato passa da 14 a 7 giorni

C’è l’accordo tra i medici della Serie A e il Comitato Tecnico Scientifico: in caso di nuovo contagio durante il campionato, la quarantena per l’intera squadra sarà di 7 giorni e non di 14. Una via di mezzo tra il modello della Bundesliga (che prevede l’isolamento del solo giocatore interessato) e quello del protocollo diramato ufficialmente oggi per gli allenamenti (che prevede due settimane di isolamento fiduciario per l’intero gruppo squadra). Una soluzione che, in attesa della validazione ufficiale del CTS (il Ministro Spadafora ha detto oggi che riceverà questo protocollo il 25 maggio e ha promesso che il responso ufficiale ci sarà entro il 28 maggio), consentirà alla Serie A di evitare nuovi lunghi stop in caso di ulteriore contagio tra i calciatori.