Movida: interforze su Lecce. I risultati dei controlli a persone e attività

Continuano senza sosta, in città ed in provincia, i servizi straordinari interforze di controllo del territorio, disposti dal Questore di Lecce, al fine di assicurare il rispetto del divieto di assembramento e di aggregazione di persone e l’osservanza delle misure di distanziamento sociale, per il contrasto alla diffusione del virus COVID-19.

A tale riguardo nella serata di ieri, è stato organizzato un secondo servizio con un dispositivo Interforze (Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Locale), che ha interessato, per quanto riguarda Lecce, il centro storico dove insiste la “movida” e tutte le piazze luoghi di aggregazione.

Nel corso del servizio sono state controllate circa 216 persone e circa 58 attività commerciali.

Non sono state rilevate infrazioni a carico delle attività commerciali controllate, poiché risultate ottemperanti alle nuove direttive previste dal DPCM del 17 maggio 2020 e all’ultima Ordinanza della Regione Puglia.

Sono stati invece sanzionati 7 giovani, controllati mentre stazionavano in piazzetta Santa Chiara, per aver violato il divieto di assembramento.