L’Inter (prossimo avversario del Lecce in campionato) stravince contro il Cagliari, agli ottavi di Coppa Italia, raggiungendo i quarti grazie al 4-1. Nerazzurri che tornano quindi alla vittoria dopo lo stop interno contro l’Atalanta, grazie alla doppietta del solito Lukaku più le reti, sicuramente meno usuali, di Borja Valero e di Ranocchia.

Per il Cagliari il gol della bandiera è firmata dall’uruguagio Oliva. L’Inter incontrerà la vincente tra Fiorentina e Atalanta (sfida in programma domani alle ore 15, al Franchi di Firenze).

Applausi per Radja Nainggolan, tornato a San Siro dopo la cessione estiva.

Antonio Conte ha parlato ai microfoni di Inter TV a margine della vittoria per 4-1 in Coppa Italia contro il Cagliari: “L’atteggiamento della squadra sta migliorando. Abbiamo intrapreso una strada, che è quella di cercare di portare intensità per tutta la partita. Chiaro che attorno alla nostra idea c’è bisogno di tempo e crescita, ma credo che i ragazzi stiano riversando in campo sempre di più la voglia di aggredire gli avversari con un baricentro alto. Non riusciamo ancora a farlo per 95′, per cui bisogna lavorare, perché quando ci abbassiamo diventiamo un po’ troppo passivi. Ogni retropassaggio deve essere un motivo per alzare la pressione”.

Quanto è importante poter contare su un gruppo che dà sempre il 100%, anche quando in campo c’è chi gioca meno?
“Questo è fondamentale, ed è merito dei ragazzi che si mettono a disposizione. Hanno voglia di lavorare. Il fatto che stasera abbiano giocato calciatori che non giocavano da molto ha dato risposte importanti, non soltanto dal punto di vista tecnico-tattico ma anche sul piano fisico: gente che ha avuto poche soddisfazioni fino ad adesso, ha avuto questa opportunità”.

Alexis Sanchez è tornato in campo: è soddisfatto della sua prova?
“Doveva giocare questa partita, per tornare a sentire determinate sensazioni. Sta tornando a inserirsi nei meccanismi, nella nostra idea di calcio. Ha ampi margini di miglioramento, anche a livello d’intensità. Ma oggi ha dato un buon segnale, facendo 65 minuti di buon livello. Sono contento di lui, così come sono felice di Esposito che è entrato ed ha avuto un buonissimo impatto”, riporta fcinternews.