La formazione Primavera del Lecce ritorna al successo sul campo del Pisa, in un match equilibrato ed avvincente, vinto dai giallorossi per 2 a 1.

La compagine allenata da mister Sebastiano Siviglia ha legittimato la vittoria nel primo tempo, siglando entrambe le reti nella prima frazione di gioco, grazie a Monterisi e Gallo. La formazione giallorossa ha approcciato bene la gara, chiudendo tutti gli spazi e ripartendo con grande qualità. Il doppio vantaggio iniziale ha sicuramente favorito la manovra, parsa fluida fin dalle prime battute.

Nella seconda metà di gara, il Pisa ha accorciato le distanze con Panattoni, attaccante della squadra allenata da Baiano. Nonostante i nerazzurri abbiano cercato ripetutamente il gol del pareggio con buone trame di gioco, i salentini hanno saputo difendersi con ordine ed organizzazione, portando a casa un successo di fondamentale importanza, in riferimento anche a quanto accaduto sugli altri campi.

Dopo i risultati della quattordicesima giornata,infatti, il Lecce occupa il terzo posto della classifica con 22 punti. L’Ascoli capolista è lontano ben 12 lunghezze e sembra oramai destinato alla vittoria del campionato, sebbene oggi abbia pareggiato con la Juve Stabia. Il Trapani secondo, invece, dista 5 punti e potrebbe essere avvicinato nelle prossime giornate, grazie anche allo scontro diretto da giocare in Sicilia.

La prossima settimana i giallorossi affronteranno la Juve Stabia, compagine relegata nelle ultime posizione della graduatoria, che arriva nel Salento dopo il buon pareggio ottenuto contro la capolista. All’andata in Campania il match terminò 2 a 2, ma questa volta i salentini hanno bisogno di ottenere tre punti per continuare la loro corsa verso le prime posizioni.

Da segnalare le buone prestazione dei nuovi arrivi Coccia e Caon, rispettivamente difensore centrale ed attaccante, sempre più nel progetto dell’allenatore leccese, e del solito Maselli, tenuto spesso in considerazione anche da mister Liverani, il quale lo ha fatto esordire nel match di Coppa Italia contro la Spal.