Giulio Donati, il primo acquisto del Lecce di questo mercato di gennaio, ha parlato del suo ritorno nel campionato italiano di serie A in un’intervista rilasciata a Il Tirreno.

Questo il suo pensiero: “Tornare è stato meraviglioso. Poterlo fare di nuovo qui a Lecce dove tutto è iniziato e dove ho ritrovato tanti amici è un valore aggiunto. Purtroppo per il momento sono arrivate due sconfitte (contro Udinese e Parma) ma con il gruppo mi sono subito trovato benissimo e da neopromossa sappiamo di dover lottare fino alla fine per salvarci”.

Donati prosegue: “L’Italia è pur sempre casa mia: dopo tanti anni avevo voglia di respirare nuovamente aria di famiglia. I miei amici più stretti sono spesso venuti su in Germania per starmi vicino, ma certo qui è tutta un’altra cosa, anche per i miei familiari. Rimarrò sempre legato a Querceta e alla Versilia: tra l’altro devo davvero ringraziare Christian Amoroso e tutto il Real Forte-Querceta per avermi permesso di allenarmi con loro negli ultimi tempi”.

Donati parla anche della prossima sfida fi campionato contro l’Inter: “Un ricordo che non dimenticherò mai, ma domenica sarò pronto a dare battaglia. Questo è un campionato bello e difficile, con tanti campioni come Lukaku, Ronaldo e Ibrahimovic che, per un difensore come me, rappresentano un enorme stimolo in più per dare tutto in campo”.