Trinchera a PL: “Non capisco chi punta il dito a Liverani. 6 punti in 7 partite sono un ottimo bottino”

Il direttore sportivo del Cosenza, Stefano Trinchera, ha parlato ai microfoni di Pianetalecce del Lecce di Fabio Liverani dopo queste prime giornate di campionato.

Questo il suo pensiero: “Il calendario delle prime giornate non è stato facile per i giallorossi. 6 punti in 7 partite sono un ottimo bottino viste anche le condizioni fisiche di alcuni calciatori in squadra. Adesso arriveranno due partite non facili con Milan e Juventus, l’ambiente deve cercare di essere compatto nel bene e nel male. La seconda parte del calendario sarà più alla portata dei giallorossi e lì che dovranno conquistare i punti salvezza più importanti“.

Quanto è importante il sostegno dei tifosi giallorossi in questo momento del campionato?

Il tifo dei tifosi del Lecce non ha uguali. E può essere determinante per il grande sogno chiamato salvezza”.

Chi punta il dito su Liverani sbaglia o ha ragione?

Come si può puntare il dito ad un tecnico che ha fatto la doppia scalata dalla C alla A attraverso il lavoro e la qualità del gioco in mezzo al campo? Francamente non capisco. Il Lecce oggi è in Serie A ed affronta ogni domenica squadre di livello decisamente superiore. I giallorossi soffriranno ogni giornata ma sono sicuro che col tempo i risultati daranno ragione a Liverani. È un tecnico che nei prossimi anni emergerà a livello nazionale, nè sono certo“.

Cosa pensa dell’attacco del Lecce?

Il reparto offensivo dei salentini è davvero importante. Babacar non appena troverà la giusta condizione secondo me farà bene. Poi c’è Lapadula, Falco, Farias non dimentichiamoci di La Mantia che in questa stagione potrebbe esplodere definitivamente“.

Iweblab