SIAMO LIVE! 👇🏻 ISCRIVITI AL CANALE TWITCH 💜 E ABBONATI CON PRIME: É GRATIS!

Offerta da
IN PROSPETTIVA

Ufficiale, il Lecce pesca dalla Slovenia: ecco Tom Kljun per la Primavera

Scritto da Filippo Verri  | 

Aggiornamento

Adesso è ufficiale, Tom Kljun è un nuovo giocatore del Lecce. C'è la nota:

L'U.S. Lecce comunica di aver acquisito, a titolo definitivo, il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Tom Kljun dal Tabor Sezana. L'esterno offensivo sloveno classe 2004 sarà a disposizione della formazione Primavera 1.


15 gennaio - Il Lecce non si limita alla prima squadra. Il progetto portato avanti da Pantaleo Corvino e Stefano Trinchera parte dal basso e la formazione Primavera è tenuta molto in considerazione.
In settimana sono arrivate le prime sua acquisizioni ufficiali della sessione invernale di mercato, ovvero il centrocampista Bo Hegland prelevato dal Frigg Oslo FK ed il centravanti Marco Bruhn del Nordsjaelland.

Di fondamentale importanza l'ultimo innesto, quello della prima punta, in quanto la Primavera spesso fatica ad imporsi negli ultimi metri. Per l'attacco il Lecce potrebbe non limitarsi ad un centravanti.
Secondo quanto riportato da TMW, è avanzata la trattativa per Tom Kljun, esterno offensivo classe 2004. Nazionale sloveno, milita nel Tabor Sezana, squadra di prima serie. Ala sinistra di piede destro, vanta già 13 presenze in campionato ed è nel giro della propria selezione U19. 

L'ULTIMO MATCH DELLA PRIMAVERA: LECCE-FIORENTINA 1-0, DECIDE DORGU

Si è giocata al Deghi Center la quattordicesima giornata di campionato Primavera 1 tra Lecce e Fiorentina. I giallorossi sono tornati in campo dopo la sconfitta arrivata in coppa Italia solo ai rigori a Roma per la prima gara casalinga del 2023.

Gli uomini di Coppitelli hanno aperto le marcature dopo pochi minuti con Dorgu, man of the match, che ha saputo sfruttare al meglio un lancio in profondità preciso di Corfitzen. Il mancino del terzino danese è stato anche deviato ma l’intervento in extremis non è bastato per salvare la porta viola. Poche occasioni nel primo parziale, in cui il Lecce ha gestito bene il vantaggio e lo stesso Dorgu ha messo in mostra una prestazione eccezionale.

Nella ripresa i giallorossi hanno inserito subito Daka, tuttavia l’inerzia del match non è cambiata. Poche opportunità per muovere il risultato sia da una parte che dall’altra. Da segnalare solo un destro da centrocampo di Berisha che ha sfiorato il palo alla destra del portiere, fuori dallo specchio.