header logo

Il passato, soprattutto quello in massima serie, ci ha insegnato quanto complesso e sacrificoso possa essere il percorso di permanenza tra i “grandi” del nostro calcio; quanto lunga e sacrificosa possa essere la salita ma, allo stesso tempo, quanto soddisfacente e mozzafiato possa essere guardare il panorama, dalla cima, al termine della scalata. Anche quest'anno il destino del Lecce sembra essere lo stesso, senza alcun tipo di eccezione: si lotterà per non retrocedere, fino all'ultimo. Durante il cammino ci sono stati momenti meno felici, di maggiore apprensione e difficoltà dai quali la squadra è venuta fuori, lottando, lavorando con dedizione e massimo impegno. Nessuno escluso. Gli ostacoli fanno parte del tragitto, lo sanno bene i ragazzi, lo sanno bene i tifosi. I tifosi sì, che nonostante tutto non hanno mai fatto mancare il loro prezioso apporto, riempiendo gli spalti del Via del Mare e seguendo i loro beniamini in qualsiasi parte dello Stivale.

A Reggio l'ennesima dimostrazione d'amore

I tifosi del Lecce

Contro il Sassuolo il settore ospiti sarà pieno. La carica dei quattromila per l'ennesima dimostrazione d'amore di tutto il Salento. Oramai, la costante presenza del tifo giallorosso, anche lontano da casa, non fa più notizia ma, al netto di ciò, è giusto quanto doveroso ricordarlo. Non è scontato, non è dovuto ma a Lecce è così. Tutti vogliono esserci, vogliono fare la loro parte, contribuire in qualsiasi modo. Oggi è Reggio ieri era Roma, Bologna, Frosinone, Monza ma anche Carpi, Caserta, Alessandria (e potrei continuare ancora). Per quei novanta minuti, anche senza conoscersi, si è una cosa sola che si vinca o si perda. E'il bello del calcio o meglio di essere salentino. 

La volata finale

Manca davvero poco e il Lecce è pronto anzi prontissimo. Padrone del suo destino, viaggia spedito per raggiungere l'obiettivo e non sarà solo, non è mai stato solo. Tra alti e bassi, tra gioie e dolori potrà contare sulla sua gente. Un sentimento infinito, una questione di vita, di priorità (non sto esagerando, guardare per credere). Il dodicesimo uomo in questo finale di stagione, l'arma in più per l'ultima volata, quella decisiva che porterà al traguardo. Domenica l'ennessimo colpo d'occhio giallorosso, l'ennesima prova d'orgoglio e spassionato amore e comunque vada Lecce, hai già vinto così.

In diretta su Twitch mercoledì alle 19: ospite Medon Berisha
Lecce, probabile faringite per Ramadani: seguiranno ulteriori accertamenti